L'antisemitismo E Le Sue Origini - Appunti di Storia gratis Studenti.it

L'antisemitismo e le sue origini: Focus sull'antisemitismo:origini,manifestazioni ed eventi che lo caratterizzano.(formato word 2 pg) ( formato doc)

VOTO: 5 Appunto inviato da crycall2000

L'antisemitismo e le sue origini L'antisemitismo e le sue origini L'antisemitismo è un fenomeno sociale di antichissime origini, diffuso nel mondo greco e romano sin dall'epoca precristiana: abbiamo testimonianze ad esempio nelle opere di Cicerone e di Tacito, che risalgono al 1° secolo e in cui sono già presenti molti dei pregiudizi spregiativi sugli ebrei.Tutto ciò non è nulla a confronto della proposta di Lutero del 1540 circa in cui egli invitava a prendere provvedimenti contro gli ebrei, provvedimenti che quattro secoli più tardi i nazisti applicarono quasi alla lettera: " che cosa dunque ne faremo noi cristiani di questa vile razza dannata dei giudei? Primo, si dovrebbe dar fuoco alle loro sinagoghe - Secondo, si dovrebbe far lo stesso con le loro case - Terzo, si dovrebbe privarli dei loro libri di preghiera"Questo tipo di persecuzioni furono presenti in tutti i paesi d'Europa fino ai primi decenni dell'800.Il termine antisemitismo si può scindere in due parti: la prima, "anti", è evidentemente negativa, e la seconda, "semitismo", legata in forma negativa a formare una parola che prenderà ben presto precisi significati, è uno dei prodotti più mostruosi del positivismo ottocentesco.L'antisemitismo si diffuse e si intensificò nel popolo tedesco con la grave crisi economica apertasi nel 1873, la cui responsabilità si volle attribuire alle trame dei banchieri ebrei, sebbene il momento della loro massima potenza fosse trascorso ormai da qualche decennio.Negli anni '30 fu abbastanza semplice per i nazisti mobilitare il popolo tedesco alla persecuzione contro gli ebrei. La storia dell'antisemitismo nel ventesimo secolo è segnata da un evento centrale: lo sterminio di un terzo del popolo ebraico effettuato su ordine del regime nazionalsocialista tedesco.Motivi principali della persecuzione antisemitaCon l'ascesa al governo del regime nazista, cominciò il recupero e lo sviluppo di alcune teorie pseudoscientifiche sulla diversità delle razze e sull'esistenza di razze superiori e inferiori. In tale contesto fu elaborato il mito dell'"ariano" tedesco destinato ad assumere un ruolo guida e il mito negativo dei popoli "inferiori", destinati a servire gli ariani come schiavi.Ebrei e popoli slavi sono "Untermenschen", in altre parole subuomini.Nucleo centrale dell'antisemitismo è l'affermazione dell'indegnità assoluta, della subumanità degli ebrei come collettività.I tratti principali attribuiti storicamente agli ebrei, non solo nella società tedesca, quali si possono ricavare dagli innumerevoli libelli e libri antisemitici, sono l'aspetto che sarebbe sudicio, maleodorante e trasandato; l'atteggiamento altezzoso ed esclusivo;l'orgoglio di religione e di razza derivante dalla convinzione di essere gli eletti; il ruolo di cospiratori, tessitori occulti di trame sovversive ai danni della società' in cui vivono e a vantaggio dello straniero; il dominio che avrebbero acquisito sulle finanze mondiali; il comportamento untuoso e infido; l'esercizio dell'usura; Continua »

PERSONE: cicerone
vedi tutti gli appunti di storia »
Carica un appunto Home Appunti