Controllo utente in corso...

Appunti guerra fredda: Appunti riguardanti la guerra fredda fatti molto bene (5 pagine formato doc)

VOTO: 3 Appunto inviato da steffhack

Untitled Guerra fredda - 1945-1991 (con fasi più o meno cruente che permettono una scansione più specifica: 1947/1962 = inizio della guerra fredda; 1962/ 1975 = fase della distensione; 1975/1989: crisi della distensione; 1989/1991: fine della guerra fredda e del bipolarismo.) - Contendenti: Usa e Urss con i loro alleati ( Patto atlantico -Patto di Varsavia), ma anche la Cina. Ruolo dei Paesi non allineati. - Caratteristiche: diverse a seconda dei periodi e dei momenti ( guerra tradizionale: ad esempio quella di Corea o del Vietnam; propaganda; terrorismo; competizione economica e tecnico/scientifica; spionaggio ecc.) - Cause: affermazione di un'ideologia (modello di sviluppo; concezione dello Stato ecc.) sull'altra. - Conclusione: la guerra finisce nella più totale inconsapevolezza dei vincitori, con la conseguenza che non si delinea la costruzione di un nuovo ordine mondiale, ma subentra disordine e anarchia dilagante. Agli inizi della seconda metà degli anni '40 inizia la “guerra fredda”, ossia quello stato di latente e continua tensione fra i due blocchi contrapposti, gli Stati Uniti ed i loro alleati da un lato, l'Unione sovietica con i suoi stati satelliti dall'altro. Lo scontro si sviluppa inizialmente nel continente europeo, diviso, in base agli accordi di Yata (4 - 11 febbraio 1945), in due zone di influenza: sovietica ad est; statunitense ad ovest. Sulla scena internazionale i Paesi dell'Europa occidentale usciti vittoriosi dalla guerra, come l'Inghilterra, la Francia o l'Olanda, occupavano ormai un ruolo secondario. Avevano recuperato le loro colonie ma senza possedere più energie e risorse necessarie per mantenere il controllo diretto sui loro imperi. La nuova carta geopolitica dell'Europa era stata definita nel corso di negoziati che si erano svolti a Londra ( settembre '45), Mosca ( dicembre '45), Parigi ( luglio '46). Il 10 febbraio 1947 erano stati firmati i trattati di pace che riguardavano i paesi sconfitti: Italia (costretta a cedere Briga e Tenda alla Francia, la Venezia Giulia alla Jugoslavia, la sovranità su Trieste, dichiarata territorio libero, e divisa in due zone (A e B), amministrate rispettivamente dagli Anglo - americani e dagli Jugoslavi, tutte le colonie), Bulgaria, Romania, Finlandia. Alla Germania era stata riservata una sorte più dura. Infatti rimase così come si trovava alla fine delle ostilità: una zona presidiata dagli Alleati, che l'avevano ulteriormente suddivisa in tre parti affidate rispettivamente a francesi, inglesi, americani; un'altra sotto controllo sovietico. La capitale, Berlino, incorporata nella zona sovietica, era a sua volta divisa in un settore occidentale ed in uno orientale, quest'ultimo sotto controllo dell'Armata Rossa. Nella contrapposizione Usa Urss due mondi si fronteggiavano in modo irriducibile su tutti i piani: quello ideologico, politico e militare. Da un lato il capitalismo e le libertà politiche e civili, dall'altra il comunismo come ideologia ufficiale dell'Urss, con l Continua »

vedi tutti gli appunti di storia »
Carica un appunto Home Appunti
Pagina eseguita in 0.248851060867 secondi