Controllo utente in corso...

Augusto: Appunti sull'Impero Romano e l'istituto della provincia. (2 pg - formato word) ( formato doc)

VOTO: 0 Appunto inviato da pisso

Augusto organizzo' i territori (notevolmente estesi) in potere di Roma; alla sua mor= Augusto organizzo' i territori (notevolmente estesi) in potere di Roma; alla sua mor= te Tiberio continuo' in questa opera di consolidamento. La campagna di guerra piu' importante di questo periodo (I sec.) fu l'invasione della Britannia durante il princi= pato di Claudio. Nel 98 a.C. sali' al trono Traiano: l'impero era minacciato dalle invasioni sul Danu= bio e dai Parti (ad est). Traiano conquisto' queste zone e annette' all'impero romano la Dacia (oggi Romania) e parte del Golfo Persico: non fu la ripresa della politica im perialistica, ma per necessita' difensive. Sotto la guida di Traiano ( 98 - 117 a.C.) l'impero romano raggiunse la massima estensione: Adriano, suo successore, capi' che era impossibile governare su questa enorme massa di popolazioni, cosi' diverse l'una dall'altra, e cerco' di escluderle attraverso la costruzione di potenti sistemi di difesa. Augusto e Traiano sono simbolo della grandezza di Roma: Augusto, con la sua Saggezza politica, fondo' il principato e ne getto' le basi politico - amministrative, Traiano, sapiente nella tecnica militare, lo ingrandi'. LA GUERRA GIUSTA? Come spiegare la straordinaria ascesa di Roma, da piccola citta' del Lazio a dominatrice del mondo, se non col gusto della conquista? (libido dominandi) I territori su cui dominava Augusto erano frutto di una serie di guerre di conquista iniziate nel V sec. a.C. : i romani erano partiti dalla sottomissione dei popoli vicini (Etruschi, Sanniti, Piceni) per la supremazia all'interno della penisola, per arrivare al conflitto con Cartagine per il predominio sulla Magna Grecia e, una volta vinta Cartagine, erano ormai padroni del bacino del Mediterraneo. Tutto questo sempre Giustificato dal concetto di iustum bellum, agli inizi perche' la guerra intrapresa Era comunque approvata dagli dei, interpellati con un atto sacro, piu' avanti per= che erano guerre scoppiate per legittima difesa di Roma o dei popoli ad essa al= leati (pro salute pro fide = per la salvezza o per la fede). LA PACE E' interessante notare che Roma riusci' a tenere legate a se' in una specie di pace universale (infatti si parla di pax romana) le terre che aveva conquistato con la guerra e il saccheggio. Ci riusci' sia perche' si presentava come portatrice di cul= tura e liberta' sia perche' attuo' una politica liberale, che non imponeva ai popo= li sottomessi leggi lontani dalle loro culture. LA PROVINCIA E' la forma piu' antica di decentramento del potere e fu anche il veicolo principale della “romanizzazione”. Augusto diede impulso all'istituto della provincia e decise che a capo di ogni provincia dovesse esserci un governatore, che rispondeva del proprio operato direttamente all'imperatore. Il governatore veniva aiutato dai funzionari, che venivano scelti tra gli esponenti delle aristocrazie locali. In questo modo Roma riusciva a controllare le popolazioni sottomesse, lasciando pero' loro Continua »

vedi tutti gli appunti di storia »
Carica un appunto Home Appunti
Pagina eseguita in 0.256766080856 secondi