Cause e conseguenze della rivoluzione americana: I fatti più importanti, le cause e le conseguenze della rivoluzione americana. (4 pagine, file.doc) ( formato doc)

VOTO: 3 Appunto inviato da giogi

IL PERIODO IL PERIODO 1775/1783: guerre di indipendenza delle 13 colonie inglesi vs. la madrepatria. E' la prima lotta di liberazione vittoriosa vs. un paese del vecchio continente. IL TERRITORIO E LA POPOLAZIONE Vasta fascia della costa atlantica, limitata a nord dai Grandi Laghi, a ovest dagli Appalachi e a sud dalla Florida spagnola. Ci vivono 1,5 milioni di coloni, che tendono ad allargarsi verso l'interno lottando con le tribù indiane, ostili alla colonizzazione. I FATTORI DELLA COLONIZZAZIONE Iniziative di compagnie commerciali. Emigrazioni di minoranze politiche e religiose. IL NORD Ci sono 4 colonie della Nuova Inghilterra, fondate nel periodo 1620/1680 dai Puritani. Qui si sviluppano: -coltivazione dei cereali. -villaggi rurali in stile puritano; nei centri urbani sulla costa (vd. Boston) fiorisce l'industria cantieristica. IL SUD Ci sono 5 colonie, in cui l'economia è incentrata su piantagioni dove lavorano gli schiavi. IL CENTRO Ci sono 4 colonie, con una situazione economica simile alla Nuova Inghilterra, ma ci sono differenze per: -la struttura della proprietà terriera. -i marcati squilibri sociali. LA DIPENDENZA ECONOMICA La madrepatria aveva il monopolio sui commerci da e per le colonie, e si sviluppa quindi il commercio clandestino. L'AUTOGOVERNO Le colonie hanno una grande autonomia politica: anche se sono sottoposte al controllo di un Governatore e di Consigli di nomina regia, si costituiscono assemblee legislative che danno luogo a un Governo rappresentativo. Anche le comunità locali hanno molta autonomia, e si fondano sui valori del pluralismo e della tolleranza (ma non per gli indiani e gli schiavi). Questi valori avevano un fondamento religioso: i coloni si considerano un popolo eletto a realizzare il vero cristianesimo. I VINCOLI CON L'INGHILTERRA I coloni si sentivano soprattutto sudditi inglesi, e quindi erano troppo deboli i rapporti tra le colonie perché si sviluppasse spontaneamente una identità americana. LA PROTESTA DELLE COLONIE Il boicottaggio delle merci inglesi fu attuato quando l'Inghilterra impose alle colonie forti dazi doganali e una tassa di bollo. Per difendersi, i coloni facevano appello alla legge inglese del “no taxation without representation” LE “LEGGI INTOLLERABILI” 1773: il monopolio della vendita del tè va alla Compagnia delle Indie, danneggiando i coloni. A Boston, essi assalgono le navi della Compagnia e gettano in mare il carico. C'è una dura reazione inglese, che emana le “leggi intollerabili”. IL CONGRESSO CONTINENTALE 1774: il primo Congresso Continentale delle colonie decide di portare avanti il boicottaggio delle merci inglesi. 1775: primi scontri presso Boston. 1775: il secondo Congresso Continentale forma un esercito (Continental Army) e ne affida il controllo a George Washington. E' guerra aperta. LA DICHIARAZIONE D'INDIPENDENZA 4 Luglio 1776: viene approvata la Dichiarazione d'Indipendenza, che sancisce la nascita degli Stati Uniti d'America. IL CONFL Continua »

vedi tutti gli appunti di storia »
Carica un appunto Home Appunti