Gli eventi chiave della rivoluzione francese: Sintesi degli eventi che dal 5 Maggio 1789 (convocazione degli Stati Generali) al 24 Maggio 1794 (colpo di mano del Termidoro) che hanno carratterizzato la storia francese. (2 pg - formato word) ( formato doc)

VOTO: 0 Appunto inviato da giuligiuli

IN UNA SINTESI DI CIRCA 30 RIGHE TRACCIA L?R DEGLI EVENTI CHE DAL 5 MAGGIO 178 (CONVOCAZIONE DEGLI STATI GENERALI) AL 24 LUGLIO 1794 (COLPO DI MANO DEL TERMIDORO ) HANNO CARATTERIZZATO LA STORIA DELLA FRANCIA. Giulia Pasquali, IV B, 22/04/2000 In una sintesi di circa 30 righe traccia l'iter degli eventi che dal 5 maggio 1789 (convocazione degli stati generali) al 24 luglio 1794 (colpo di mano del termidoro ) hanno caratterizzato la storia della francia. allega inoltre la tavola cronologica. Nel maggio 1789 si riunirono gli Stati Generali, che, inizialmente convocati per risolvere il problema finanziario dello stato francese, divennero portavoce (tramite i cahiers de dol?ce) delle lamentele del popolo nei confronti del governo del re. Dopo qualche mese, essi videro formarsi, al loro interno, un'associazione di rappresentanti del terzo stato, chiamata Assemblea Nazionale Costituente, che in poco tempo riusc? sottrarre, di fatto, il governo a Luigi XVI. A corte, per?i tramava per togliere ogni potere alla Costituente, cos?l popolo non tard?ricorrere alle armi. Il 14 luglio venne assaltata e presa la Bastiglia, simbolo del potere reale; nell'ottobre dello stesso anno, forti di ci?e fu proclamato nella Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino, anche le donne si resero partecipi in prima persona delle rivolte, marciando verso la reggia di Versailles e imponendo al re il ritorno a Parigi. Quello che inizialmente era stato uno scontento generale cittadino, ben presto si diffuse anche nelle campagne, dove i contadini cominciarono ad avere una “grande paura” del ritorno a quel passato di vincoli feudali contro cui si era tanto combattuto. Nonostante i molti provvedimenti di carattere economico, sociale e finanziario, adottati dalla Assemblea legislativa (per esempio la Costituzione civile del clero secolare, l'istituzione della Guardia Nazionale, l'emissione di assegnati), la situazione economica della Francia versava in condizioni molto precarie, gravando sempre pi?lle classi meno abbienti. Nel frattempo, la Costituente aveva terminato la stesura della nuova Costituzione, che rendeva la Francia una monarchia costituzionale. La camera elettiva che affiancava il re, l'Assemblea Legislativa, riuniva i rappresentanti di tre diversi schieramenti: i Giacobini (esponenti del terzo stato, estremisti rivoluzionari), i Girondini (rappresentanti dell'alta borghesia, quindi decisi conservatori), e i Montagnardi (rappresentanti dei ceti popolari e della media borghesia, moderati). I primi ad avere in mano il controllo del governo furono i Girondini, che videro nella guerra l'unica soluzione alle crescenti divisioni interne della popolazione francese. Ma allorch?e sorti del conflitto volsero al peggio, l'effetto fu una nuova ondata rivoluzionaria che port?la soppressione della monarchia e alla creazione di una nuova assemblea, eletta a suffragio universale, la Convenzione Nazionale. Nella sua prima seduta, questa dichiar?rmalmente la Francia una Continua »

vedi tutti gli appunti di storia »
Carica un appunto Home Appunti