Dalla Monarchia Alla Repubblica Romana. - Appunti di Storia gratis Studenti.it
Controllo utente in corso...

Dalla monarchia alla repubblica romana.: Dalla monarchia alla repubblica romana a partire dal 509 a.c. - tipo file: word - n.pag. 8 ( formato doc)

VOTO: 5 Appunto inviato da cyberpunkina

DALLA MONARCHIA ALLA REPUBBLICA: DALLA MONARCHIA ALLA REPUBBLICA: Si instaurò un nuovo governo, formato da due uomini detti successivamente CONSOLI. L'onore delle donne era uno dei fondamenti su cui appoggiava la salvezza dello stato. Arconti: poteri limitati ad un singolo aspetto della vita pubblica spesso sottoposto al vaglio dell'assemblea popolare 509 a.C. Il Re viene sostituito dai consoli La citta; romana da monarchia diviene aristocrazia Magistratura collegiale dei consoli Formata da due membri rinnovati annualmente da due libere elezioni differenti da quelle greche ed etrusche. A Roma, i consoli le cui guardie del corpo, i , portavano le insegne del potere militare, durante l'anno di carica esercitavano il potere senza dover rendere conto agli elettori. Comandavano l'esercito, convocavano il senato, presiedievano le assemblee popolari e avevano il completo controllo delle attivita' pubbliche. Spesso tuttavia i consoli si dividevano il potere. V secololotta per la sopravvivenza romana. chiusa tradizionalistica si sostituisce ai Tarquni Roma perde gran parte della sua prosperita' 3 gravi problemi controffensiva degli etruschi rivalita' con le altre citta' tentativo di aprirsi verso il mare I Tarquini nel tentativo di riconquistare la citta' di Roma, la presero di assedio con l'aiuto del re di Chiusi, Porsenna, ma furono costretti a ritirarsi in seguito alla coraggiosa resistenza delle popolazioni e alle gloriose gesta di eroi quali Coclide (il guercio), Scevola (il monco) e Clelia. Dopo essere stato sconfitto nel 504 a.C. ad Ariccia, Porsenna fu costretto ad abbandonare la regione e a restituire ai romani la loro liberta'. Battaglia del lago Regilo (496 a.C.)culmine dei violenti scontri tra romani e latini, Roma e le altre citta' laziali stipulano un patto di alleanza (lega latina) Spaccatura della citta'i plebei fecero un'obbiezione di coscienza di massa ritirandosi sul monte Aventino e rifiutando di combattere. Grazie alla mediazione di Menenio Agrippa, la crisi venne superata concedendo ai plebei di nominare ogni anno due magistrati , i tribuni della plebe con potere di frapporsi. 445 a.C.aboliziome della norma che sanciva il divieto di matrimonio tra patrizi e plebei Accanto al consolatomagistrature Questura Amministravano il denaro pubblico Incassavano i tributi Pagavano gli stipendi dei soldati e dei dependenti dello stato Edili Sovraintendevano i mercanti Approvigionavano la citta; Si occupavano degli spettacoli Manutenzione e ordine pubblico Pretori Giustiziavano Censori Censimento Senato consultivo…dominio della vita cittadina ex magistrati (consiglio degli anziani) solo ex consoli ed ex pretori piu' altri magistrati minori decidevano chi partecipava i supremi magistrati: prima i consoli poi i censori Funzione consultiva (dominio della citta') La repubblica, che dovrebbe favorire la plebe, instaura tre organi di governo oltre i due consoli. I primi due ed i più importanti erano chiamato Comizi Centuriati e Comizi Tributi. C Continua »

vedi tutti gli appunti di storia »
Carica un appunto Home Appunti
Pagina eseguita in 0.0404870510101 secondi