Roma: Dalle Origini A Oggi - Appunti di Storia gratis Studenti.it

Roma: dalle origini a oggi: Brevi appunti sulla storia di Roma (le origini, la leggenda, etc). (4 pg - formato word) ( formato doc)

VOTO: 0 Appunto inviato da jennyfer86

La Bretagne ROMA: DALLE ORIGINI AL PERIODO REPUBBLICANO GEOGRAFIA ED ECONOMIA DI ROMA Roma nacque al centro di una zona quasi totalmente pianeggiante, in cui si inseriscono alcune alture di origine vulcanica (i 7 COLLI) a circa 20 Km dal Tevere, essa si trovava dunque in una posizione elevata, ma ai margini di una vasta e fertile pianura che favoriva l'agricoltura e l'allevamento (soprattutto di bovini, ovini e caprini) che rappresentavano le attivitÓ economiche principali di Roma. I sette colli erano molto boschivi e fornivano importanti riserve di legname. Roma era favorita anche per la posizione geografica, infatti, la comunicazione e i commerci erano garantiti dal Tevere, navigabile nell'ultimo tratto. LE ORIGINI DI ROMA: LA LEGGENDA Esistono due leggende sulla fondazione di Roma: la prima Ŕ il nucleo originario che narra: Marte ebbe due figli illegittimi, Romolo e Remo, e per questo decise di buttarli nel Tevere, e per fare questo incaric˛ degli schiavi, i quali per˛ li gettarono nel Tevere in una cesta in modo da salvarli, li trov˛ la Lupa che li allatt˛ dopodichÚ li affid˛ ad un pastore e a sua moglie. Diventati adulti, Romolo fond˛ Roma nel 754-753 a.C., e per un litigio sui suoi confini, uccise il fratello Remo. La seconda Ŕ la credenza greca sulla fondazione di Roma. Dall'unione di queste due leggende si form˛ l'elaborazione finale che dice: Enea, sbarcato nel Lazio, fu accolto dal Re Latino che gli offrý in sposa la figlia Lavinia, il loro figlio Fond˛ la cittÓ di Albalonga. Alla guida di questa cittÓ si succedettero molti sovrani, tra questi il Re Numitone, la cui figlia, Rea Silva ebbe due figli illegittimi con il dio Marte, Romolo e Remo, che furono ripudiati dallo zio. Diventati adulti fondarono la cittÓ di Roma e Romolo, per una disputa sui confini della cittÓ, uccise il fratello Remo. LE ORIGINI DI ROMA: LA REALTA STORICA Dagli scavi archeologici sembra che Roma fu fondata inizialmente sul colle Palatino, dagli antichi romani attorno al X-IX secolo a.C. Dal colle Palatino si espansero, fino a comprendere sei dei sette colli (compreso il colle Esquilino che era il colle delle popolazioni sabine), infatti il colle Aventino entr˛ a far parte di Roma solo nel V secolo a.C. IL PERIODO MONARCHICO Dall'VIII AL VI secolo a.C. Roma fu un cittÓ-Stato monarchico a capo della quale era presente un monarca con potere assoluto, infatti aveva poteri militari, in politica estera, legislativi e giurisdizionali. Era eletto dal Senato ed esso lo affiancava nelle decisioni pi¨ importanti. Non succedeva in linea dinastica ed era considerato l'intermediario tra la comunitÓ e gli Dei. LA POPOLAZIONE La popolazione romana era divisa in 3 trib¨, i Ramni, i Tizi, e i Luceri. Queste tre trib¨ erano a loro volta divise in 10 curie ciascuna. Queste suddivisione serviva per il reclutamento dell'esercito, infatti ogni curia doveva dare 100 fanti e ogni trib¨ doveva dare 100 cavalieri. LA SOCIETA Nella societÓ romana era presente una netta divisione tra i grup Continua »

vedi tutti gli appunti di storia »
Carica un appunto Home Appunti