Storia dell'urbanistica europea

Appunto inviato da chiarabrugnara Voto 7

Riassunto dei primi capitoli del libro: Storia dell'urbanistica europea di Donatella Calabi (5 pagine formato pdf)

Tra la seconda metà dell'Ottocento e i primi anni del Novecento, l'urbanistica si va costituendo con tratti disciplinari 
specifici. I suoi strumenti nascono strettamente connessi con i processi di industrializzazione che hanno 
contraddistinto questo periodo in alcuni paesi europei.

 
Alcune città assumono carattere di METROPOLI.


L'amministrazione delle città assume precise funzioni politiche ed 
economiche; si ridefinisce il rapporto tra sfera pubblica e sfera privata. 
Il piano regolatore comporta LA SISTEMAZIONE EDILIZIA DI UNA CITTÀ E LA PREVISIONE DEL SUO SVILUPPO FUTURO, 
CIOÈ L'OPERA CONCRETA E COORDINATA DELLA TECNICA DELL'ARTE URBANISTICA.

 
L'urbanistica è presentata come una disciplina tesa al controllo della crescita e della trasformazione spaziale degli 
insediamenti urbani con pretese scientifiche e globalizzanti; si propone di risolvere i conflitti sociali, mettendo a punto 
un progetto di organizzazione tecnica della città e di regolamentazione dell'uso del suolo, in una ripartizione logica 
degli ambiti pubblico e privato.