Vettori - Teoria e esercizi: Dispense universitarie sul concetto di vettore e spiegazione con esercizi su come si opera con esso (43 pagine formato pdf)

VOTO: 6 Appunto inviato da peppe184

Il concetto di vettore trova la sua origine nell'ambito della Fisica in quanto in essa la descrizione basata solo su grandezze elementari quali per esempio il tempo, la massa, la temperatura, il volume, si dimostra ben presto inadeguata alla rappresentazione degli oggetti e delle loro relazioni. Le grandezze fisiche si distinguono essenzialmente in due grandi classi. Quelle che risultano completamente definite quando se ne conosce la sola misura rientrano nella categoria delle grandezze scalari le altre richiedono di norma un maggior contenuto informativo e vengono rappresentate dalle grandezze vettoriali.1 Nella prima categoria rientrano grandezze come la lunghezza, l'area, il volume, il tempo, la temperatura, il calore speci co, l'energia : : : e per queste e suciente fornire la loro grandezza relativamente ad una opportuna unita di misura: esempi tipici delle grandezze vettoriali sono invece lo spostamento, la velocita, l'accelerazione, la forza, l'impulso : : : Prima quindi di introdurre queste nuove grandezze e formalizzarne le proprieta in un importante capitolo della Matematica come il Calcolo Vettoriale, conviene discuterne l'utilità attraverso un esempio che ne favorisca la comprensione intuitiva. Supponiamo di voler definire con precisione la posizione nale raggiunta da una sferetta disposta inizialmente nel punto A del piano  ( g.1.1). 1 In realtà possono definire categorie piu generali quali le grandezze tensoriali ma queste esulano dagli obiettivi di questa trattazione. Continua »

vedi tutti gli appunti di analisi-matematica »
Carica un appunto Home Appunti