Controllo utente in corso...

I pesticidi: Classificazione e tossicitÓ dei pesticidi (32 pagine formato doc)

VOTO: 5 Appunto inviato da karlat81

Col termine Pesticida si indicano tutte le sostanze chimiche, naturali o di sintesi, utilizzate per combattere i parassiti delle colture agrarie. Sebbene questa sia l'utilizzazione principale di queste sostanze, esse trovano impiego anche nella lotta contro i vettori di malattie, quali la malaria, la febbre gialla, il tifo, ecc, o contro gli insetti domestici. Circa il 20% della produzione dei pesticidi viene utilizzato per questo scopo. Il primo pesticida organico di sintesi immesso nel mercato fu il DDT ( dicloro difenil tricloroetano) nel 1939 dalla Geigy, frutto delle ricerche sistematiche sulla sua attivitÓ insetticida ad opera dell'entomologo svizzero Paul MŘller. Fino ad allora le sostanze disponibili per combattere i parassiti delle colture agrarie erano molto limitate e quasi tutte di natura inorganica, come lo zolfo (riportato da Omero nel 1000 a.C) , l'arsenico ( raccomandato da Plinio nel 50 a.C per uccidere gli insetti) o alcune sostanze naturali ad azione insetticida, come piretro, rotenone e nicotina. Alcuni episodi catastrofici, quali la distruzione del raccolto delle patate ad opera della Phytophtora infestans in Irlanda nel 1845, che caus˛ un milione di morti e un milione e mezzo di emigranti, e la distruzione dei vigneti francesi ad opera della peronospora, importata dall'America nel 1878, stimolarono un notevole sviluppo della ricerca della chimica minerale nella protezione delle piante. La scoperta dell'azione fungitossica del rame nel 1882 fu casuale e si deve a Millardet. Questi osserv˛ che i filari di vite lungo le strade, trattati con solfato di rame e calce per scoraggiare i passanti dal raccogliere i grappoli, erano protetti dalla Plasmopora viticola e sulla base di questa osservazione prepar˛ la poltiglia bordolese (Bordeaux mixture), miscela di calcio idrossido e rame solfato, con la quale si riuscý a controllare questo patogeno. Il DDT invece Ŕ il risultato di ricerche sistematiche che aprirono una nuova metodologia nella ricerca dei pesticidi. Questo insetticida, prima di essere usato in agricoltura, fu estensivamente usato contro gli insetti vettori di malattie durante e dopo la seconda guerra mondiale. Malattie, come malaria e tifo, furono eradicate in molte aree in cui erano endemiche. Per questa scoperta, che salv˛ milioni di persone, nel 1948 a Paul MŘller fu assegnato il premio Nobel per la medicina. Lo spettacolare successo che incontr˛ il DDT, contro una moltitudine di insetti nocivi sia per l'agricoltura che per la salute umana, stimol˛ la ricerca di altri prodotti di sintesi ed attualmente sono circa 1300 i composti commercializzati nel mondo come pesticidi (The Pesticide Manual, 1997). L'eterogeneitÓ di questi composti rende difficile una loro classificazione basata sulla struttura clinica; perci˛ normalmente sono classificati in base al bersaglio contro il quale sono impiegati in: insetticidi, fungicidi, erbicidi. Altre tipologie di minor rilevanza, nel 1998 rappresentavano il 4.7% del mercato globale, Continua »

vedi tutti gli appunti di chimica-degli-alimenti »
Carica un appunto Home Appunti
Pagina eseguita in 0.243521928787 secondi