Il Novecento

Appunto inviato da alfonsosantagata Voto 8

Riassunto del libro "Storia contemporanea - Il Novecento" di Sabatucci-Vidotto (138 pagine formato doc)

CAPITOLO 1. LA PRIMA GUERRA MONDIALE

1.1 Dall’attentato di Sarajevo alla guerra europea

Il 28 giugno 1914 uno studente bosniaco uccide a colpi di pistola l’arciduca ed erede al trono d’Austria e sua moglie mentre attraversavano in un’auto scoperta Sarajevo. L’attentatore faceva parte di un gruppo irredentista che godeva di una certa tolleranza nel paese. La reazione dell’Austria fu subito molto dura e un attentato di matrice anarchica, come ce ne erano stati molti in Europa, fece precipitare gli eventi. È la piccola storia che riesce a cambiare il corso della grande storia.

TESINA SVOLTA SULLA 1° GUERRA MONDIALE (Clicca qui >>)

1.    Situazione europea: le tensioni erano palpabili nel secondo decennio del ‘900. Le maggiori potenze si contrapponevano in due blocchi: Austria e Germania da una parte, Francia, Inghilterra e Russia dall’altra. Queste premesse, però, non necessariamente sarebbero sfociate in un conflitto senza l’attentato di Sarajevo.

CAUSE E ANDAMENTO DELLA 1° GUERRA MONDIALE (Clicca qui  >>)

2.    Austria: l’Austria il 23 luglio invia un durissimo ultimatum alla Serbia che viene accettato solo in parte perché la Russia da subito si schiera al fianco del suo alleato nei Balcani. In particolare la Serbia rifiuta la collaborazione di funzionari austriaci nelle indagini. Il 28 luglio l’Austria dichiara guerra alla Serbia

3.  29 luglio: la Russia comincia la mobilitazione delle sue forze armate

LA RIVOLUZIONE RUSSA (Clicca qui >>)


4.  Germania: la Germania intima la Russia a sospendere ogni operazione militare con un ultimatum inviato il 31 luglio. La Russia non risponde e la Germania dichiara guerra il 1 agosto. La Francia, legata alla Russia, mobilita le proprie forze militari e la Germania risponde il 3 agosto con una dichiarazione di guerra