La Funzione Di Produzione - Podcast gratis Studenti.it

Scheda Appunto MP3

La funzione di produzione

Appunto Audio

Share 4 min 31 sec
  • Descrizione: La produzione rappresenta una delle attività primarie svolte da un’impresa. Le imprese trasformano input, che sono chiamati anche fattori di produzione, in output. Il termine produzione si riferisce appunto alla trasformazione di input in output. Un’impresa è una organizzazione che possiede, acquisisce, combina e organizza delle risorse per produrre beni e servizi venduti per realizzare profitto. Gli input comprendono un’ampia categoria di beni e servizi: il lavoro delle maestranze, le materie prime ed i beni di consumo, il capitale investito nell’impresa nella forma di macchinari, impianti e infrastrutture.
  • Tipologia: Università
  • Testo completo: La produzione rappresenta una delle attività primarie svolte da un’impresa. Le imprese trasformano input, che sono chiamati anche fattori di produzione, in output. Il termine produzione si riferisce appunto alla trasformazione di input in output. Un’impresa è una organizzazione che possiede, acquisisce, combina e organizza delle risorse per produrre beni e servizi venduti per realizzare profitto. Gli input comprendono un’ampia categoria di beni e servizi: il lavoro delle maestranze, le materie prime ed i beni di consumo, il capitale investito nell’impresa nella forma di macchinari, impianti e infrastrutture. Il lavoro include le prestazioni degli operai di una fabbrica, degli impiegati, degli ingegneri, degli scienziati, dei professori. La relazione tra gli input che entrano nel processo produttivo e il relativo output viene descritta dalla funzione di produzione. Una funzione di produzione indica la quantità massima di output Q che una impresa può produrre per ogni specifica combinazione di fattori produttivi. Assumendo semplicemente che vi siano solo due input, lavoro L e capitale K, possiamo indicare una funzione di produzione come

    Q = F(K,L)

    La funzione di produzione riflette il fatto che è possibile combinare gli input per produrre una data quantità di output in modi diversi. Ad esempio, è possibile produrre del vino in modo labor-intensive, ossia ricorrendo a molte persone che pigiano l’uva, o in modo capital-intensive utilizzando del moderno macchinario che spreme i chicchi di uva. L’equazione (3.1) vale per una certa tecnologia (ad esempio, un dato stato delle conoscenze relativamente ai vari metodi che potrebbero essere utilizzati per trasformare input in output). Al divenire più avanzata della tecnologia, un’impresa può ottenere una quantità maggiore di output in funzione di una certa combinazione di input.
    È importante riflettere sul fatto che la funzione di produzione esprime la relazione tra la massima produzione di output ed una specifica combinazione di fattori produttivi. Il concetto di funzione di produzione dà per scontato che le imprese siano tecnicamente efficienti, ossia che non vi siano processi produttivi inefficienti.
    Una funzione di produzione a due variabili, K e L, può essere rappresentata graficamente utilizzando curve che si chiamano isoquanti. Un isoquanto è una curva che mostra tutte le combinazioni di input che forniscono la stessa quantità di output.
    Gli isoquanti sono simili alle curve di indifferenza che sono state considerate nella teoria del consumatore razionale. Laddove le curve di indifferenza indicano nell’ordine diversi livelli crescenti di soddisfazione del consumatore, gli isoquanti indicano diversi livelli crescenti di output. Al contrario delle curve di indifferenza, ciascun isoquanto è associato con uno specifico livello di output. Il valore numerico attribuito a ciascuna curva di indifferenza ha invece significato solamente se considerato in senso ordinale. Una mappa di isoquanti è la rappresentazione di un insieme di isoquanti ciascuno dei quali mostra il massimo output che può essere ottenuto utilizzando una certa combinazione di input. Una mappa di isoquanti rappresenta un modo alternativo di rappresentare una funzione di produzione. Ciascun isoquanto è associato con un differente livello di output ed il livello di output cresce spostandosi in alto e a destra
    La forma e la disposizione degli isoquanti all’interno della mappa di isoquanti mostrano il grado di flessibilità di cui l’impresa gode quando i manager devono prendere decisioni circa cosa e quanto produrre.
Carica un appunto Home Appunti