Scheda Appunto MP3

Rapporti di dipendenza tra gli individui e i sistemi mediali

Appunto Audio

Share 6 min 5 sec
  • Descrizione: La dipendenza nella comprensione sociale si sviluppa quando gli individui utilizzano le risorse informative dei media per comprendere ed interpretare persone, culture ed eventi del presente, passato o del futuro. La comprensione di sé riguarda invece le relazioni con i media che ampliano o conservano la capacità dell'individuo di interpretare le proprie convinzioni, il comportamento, l'auto-percezione o la propria personalità. Per dipendenza nell'orientamento sono centrali le questioni legate al comportamento.
  • Tipologia: Università
  • Testo completo: La dipendenza nella comprensione sociale si sviluppa quando gli individui utilizzano le risorse informative dei media per comprendere ed interpretare persone, culture ed eventi del presente, passato o del futuro. La comprensione di sé riguarda invece le relazioni con i media che ampliano o conservano la capacità dell'individuo di interpretare le proprie convinzioni, il comportamento, l'auto-percezione o la propria personalità.
    Per dipendenza nell'orientamento sono centrali le questioni legate al comportamento. L'orientamento all'azione si riferisce ad una molteplicità di modi in cui gli individui stabiliscono rapporti con i media per trarne delle specifiche guide di comportamento.
    La dipendenza nell'orientamento all'interazione implica che l'azione abbia per oggetto una o più persone.
    Dipendenza nell'attività di svago: a livello individuale (solitary play) la dipendenza si stabilisce quando le proprietà del contenuto dei media e la loro capacità di intrattenere, stimolare o rilassare costituiscono in se stesse il motivo di attrazione. Al contrario, a livello sociale (social play), il rapporto di dipendenza si basa sulla capacità dei media di fornire il contenuto che stimola l'attività di svago congiunta alle persone.
    Nelle società premoderne, le risorse informative più preziose, e cioè scarse, erano solitamente sotto il controllo dei capi della sfera politico-militare (i capi tribù e i re, per esempio), dell'ambito medico-religioso (gli sciamani) o dei sistemi di parentela (gli anziani). Nelle società moderne i media controllano una parte delle limitate risorse informative.
    Non si dovrebbero comunque sottovalutare l'importanza dei mass media. Essi facilitano il raggiungimento degli scopi di comprensione, orientamento e svago, ma non sono l'unico mezzo per conseguire tali scopi. Dopotutto, gli individui sono collegati a reti interpersonali di amici e parenti e a sistemi di istruzione, religiosi e politici. La teoria della dipendenza dai media non condivide l'assunto della teoria della società di massa secondo cui i media hanno potere perché gli individui sono isolati e privi di legami di gruppo. Essa, invece, ritiene che il potere dei media consista nel controllo di quelle risorse informative di cui gli individui hanno bisogno per raggiungere i propri personali obiettivi. Inoltre, la società è complessa, più è ampia la gamma di scopi personali che implicano l'accesso alle risorse informative dei media.
    Per esempio, il pubblico può dipendere fortemente dai libri e dai periodici per la comprensione sociale (es. tramite le storie "vere") o per la comprensione di sé (con libri di divulgazione psicologica), mentre la dipendenza dalla radio può riguardare soprattutto l'orientamento all'azione (per il traffico e i bollettini metereologici) o all'interazione (talk-shows sul sesso e l'amore). In nessun caso si pensa che ogni tipo di mass medium produca un solo tipo di relazione di dipendenza. Al contrario, Ball-Rokeach scopre che la televisione è parte in causa in tutti i tipi di dipendenza. Non sorprende che abbiano scoperto che la comprensione sociale è il tipo più comune di relazione di dipendenza dalla televisione, ma scopriamo anche un'altra cosa meno prevedibile, cioè che è molto importante anche la dipendenza nella comprensione di sé.
    Si può usare la dipendenza anche per descrivere le relazioni che gli individui hanno con specifici prodotti mediali, come per esempio particolari generi o trasmissioni televisive, film o pubblicazioni.
    Le persone costituiscono sistemi mediali molto personali, ma il margine di libertà che gli individui hanno nella costruzione dei sistemi mediali non va sopravvalutato. Ci sono dei vincoli alle scelte che si possono fare e il fatto che alcuni vincoli riguardino tutti nella stessa misura, le analogie tra i sistemi mediali di individui diversi spiega le cose. Le differenze tecnologiche e organizzative rendono alcuni media più adatti di altri allo svago o alla comprensione o all'orientamento. Un altro importante vincolo che determina il profilo generale dei sistemi mediali individuali è la tendenza dei media a specializzare il loro contenuto, specializzazione che influenza il genere di scopi a cui possono servire. I media variano anche per la varietà di contenuti che producono: le videocassette e i compact disk sono molto specializzati, mentre la televisione e i libri sono molto diversificati.
    Nella teoria della dipendenza del sistema dai media, la chiave per spiegare quando e perché gli individui si espongono ai media e gli effetti di tale esposizione sulle loro opinioni e comportamenti sta nei modi in cui le persone usano le risorse dei media per raggiungere i loro scopi personali.
    Nel loro studio degli effetti dell'esposizione ai programmi televisivi finalizzati ad influenzare opinioni e comportamenti politici, Ball-Rokeach e i suoi colleghi forniscono prove a sostegno di questa chiave di lettura dell'esposizione e degli effetti selettivi dei media. Essi hanno effettivamente riscontrato che le persone si espongono ai media in modo selettivo a seconda del tipo di relazioni di dipendenza che stabiliscono con la televisione, e che lo spettatore che ha un rapporto di dipendenza di un certo tipo viene influenzato diversamente da quello che non ce l'ha.
Carica un appunto Home Appunti