Controllo utente in corso...

IL SURREALISMO: Soddisfaciente analisi del movimento artistico del '900 (1 pagine formato doc)

VOTO: 6 Appunto inviato da ztefania92

IL SURREALISMO IL SURREALISMO Il mondo dell'inconscio Il Surrealismo era un movimento artistico con lo scopo di rivalutare e dare spazio alla parte irrazionale dell'uomo. Il Surrealismo non impose schemi fissi nella realizzazione dell'opera. I dipinti furono molto diversi tra loro, ma tutti riconducibili a due indirizzi principali: un filone figurativo e un filone astratto. Le immagini dei sogni Il Surrealismo cercò di creare immagini simili a quelle dei sogni, ispirandosi alle ricerche di Sigmund Freud. Per esempio in Voce dei venti di Renè Magritte si notano tre enormi sonagli che incombono sulla verde campagna. Questi sono assurdi come posizione, ma sono comunque descritti molto bene nei particolari. Un'altra caratteristica dei sogni è quella di essere quasi sempre illogici. Salvador Dalì in La persistenza della memoria vuole esprimere appunto questa sensazione dilatata nel tempo simboleggiata dal liquefarsi degli orologi. Nuove tecniche espressive Per rappresentare il mondo dell'incoscio, i surrealisti fecero ricorso a varie tecniche. In pittura introdussero per esempio il frottage, cioè lo sfregamento di una matita su un foglio appoggiato a una superficie scabra. A volte utilizzarono anche il collage accostando in modo casuale materiali diversi. Il lato fantastico delle cose Un artista surrealista che trasformò la realtà in un mondo fantastico fu Juan Mirò. Le sue opere surrealiste sono animate da presenze fantastiche. In Terra arata, per esempio, riconosciamo animali totalmente reinventati secondo la fantasia. Il suo era infatti un modo molto infantile di dipingere proprio per l'allegria e la vivacità delle sue composizioni. Continua »

vedi tutti gli appunti di arte »
Carica un appunto Home Appunti
Pagina eseguita in 0.103633880615 secondi