Caratteristiche principali dell'arte etrusca: riassunto

Appunto inviato da gualti994 Voto 5

Caratteristiche principali dell'arte etrusca: riassunto delle produzioni artistiche degli Etruschi (3 pagine formato doc)

CARATTERISTICHE PRINCIAPLI DELL'ARTE ETRUSCA: RIASSUNTO

Si hanno molti dubbi sulla provenienza degli etruschi e anche la loro lingua resta tutt'oggi sconosciuta,quindi i resti archeologichi sono la fonte più importante per conoscere da vicino questo popolo. Essi credevano fermamente nell'oltretomba popolato da creature demoniache,ciò spiega l'esistenza di numerose necropoli all'interno delle loro città. Come territori possiamo considerare l'attuale Toscana,l'Umbria,la Provincia di Viterbo e la parte Settentrionale di Roma.
L'organizzazione era basata su città-stato autonome rette da dei magistrati assistiti da un consiglio di aristocratici. Essi avevano materie prime in abbondanza e i loro artigiani assieme agli ingegneri erano molto rinomati nella lavorazione e nel padroneggiamento di tutte le tecniche. Questa fiorente popolazione iniziò a decadere con il nascente espansionismo romano del V secolo a.c.

Riassunto sugli Etruschi


L'ARTE ETRUSCA IN BREVE

Roma: da comunità di villaggi a potenza egemone sul Mediterraneo. Dall’VII secolo comparve un’insediamento di pastori e agricoltori sulla collina della riva sinsitra del Tevere,il terreno non era fertile e la valle era paludosa e malarica tuttavia la posizione era favorevole perché permetteva il controllo dei traffici commerciali tra le città etruche. Grazie a ciò Roma fruì di un relativo benessere e progredì fino a quando la cacciata dei Re Etruschi diede inizio a un periodo di regressione. Nonostante tutto Roma,anche se debole,diventò una repubblica indipendente tentando di conquistare altri territori e di allacciare i rapporti con le potenze marittime,in breve vennero sottomessi dai romani tutti i territori confinanti a Roma.

Arte etrusca: riassunto


ARTE ETRUSCA SCUOLA MEDIA

L’Ecclettismo artistico dei primi secoli della repubblica.  L’arte dei primi secoli repubblicani fu un riflesso della grande civiltà ellenistica che fioriva in Grecia e in Oriente,le immagini però erano rozze mentre qualche cura in più veniva dedicata ai templi e alle statue. In seguito artisti greci impiantarono le loro botteghe a Roma e introdussero un gusto naturalistico che si intrecciò con il rusticismo romano.Era un’arte già eclettica che subì l’impatto con le opere Greche e Orientali,che affluendo diedero stimolo ai nuovi artisti locali.Solo nell’ultimo secolo repubblicano emergeranno arti romane come il ritratto e il rilievo storico.