Cosa sono le biotecnologie

Appunto inviato da barbaralomasto Voto 6

Riassunto che spiega cosa sono le biotecnologie (6 pagine formato pdf)

COSA SONO LE BIOTECNOLOGIE

Per biotecnologie si intende l'insieme delle tecniche che utilizzano organismi viventi per lo sviluppo di processi o prodotti utili. E' necessaria fare una distinzione tra biotecnologia antica e biotecnologia moderna, perché nel passato i nostri antenati agivano sugli organismi in maniera casuale e per tentativi, perché non vi era alcuna conoscenza dei meccanismi della genetica; le scoperte del secolo scorso hanno portato ad una conoscenza maggiore di questi meccanismi con il conseguente utilizzo di tecniche più precise e mirate. Le biotecnologie tradizionali sono ad esempio la ricombinazione naturale che sfrutta il crossing over, la fecondazione.

Le biotecnologie: riassunto


LE BIOTECNOLOGIE RIASSUNTO

L'incrocio selettivo e l'ingegneria genetica sono entrambe tecniche che servono a unire materiale genetico proveniente da sorgenti diverse per creare
organismi con nuove caratteristiche; in realtà vi sono delle differenze: nell'incrocio selettivo gruppi di geni a funzione ignota vengono trasferiti dal progenitore alla pianta coltivata mentre nel caso dell'ingegneria genetica viene trasferito un singolo gene a funzione nota. La tecnologia delle colture cellulari consiste nel fare crescere le cellule in specifici contenitori di laboratorio o in grandi bioreattori, in presenza dei nutrienti appropriati. Le colture di cellule vegetali hanno un posto di rilievo in quanto i vegetali hanno la capacità di generare l'intera pianta pluricellulare a partire da un'unica cellula già differenziata (totipotente). Le colture di cellule animali si usano per produrre molecole con proprietà terapeutiche o anticorpi monoclonali, anche per testare composti come quelli farmaceutici.

Cosa sono le biotecnologie, riassunto


COSA SONO LE BIOTECNOLOGIE MEDICHE

Le cellule staminali embrionali sono un tipo particolare di cellule animali, perché riuscire a controllare il differenziamento delle cellule ES, significa poter produrre cellule capaci di sostituire quelle degenerate. Le cellule staminali si dividono in 3 grandi categorie: totipotenti, pluripotenti e multipotenti. Le cellule totipotenti possono dare origine ad un individuo completo, come la cellula uovo fecondata e le cellule vegetali. Le cellule pluripotenti sono le cellule staminali embrionali, cioè quelle cellule che possono differenziarsi in ogni tipo di cellula ma non possono dare origine ad un individuo completo. Le cellule multipotenti sono le cellule staminali adulte, che sono permanentemente immature e che quando un tessuto necessita di nuove cellule, le AS si dividono in due cellule: una nuova staminale adulta, e una invece si differenzia.

Tesina sulle biotecnologie


COSA SONO LE BIOTECNOLOGIE INNOVATIVE

La tecnologia del DNA ricombinante. La struttura a doppia elica del DNA fu proposta da Watson e Crick nel 1953, dopo esperimenti di Hershey e Chase che avevano dimostrato che il DNA è il materiale genetico. Gli enzimi specializzati nel tagliare il DNA e di cucirlo si chiamano enzimi di restrizione. Questi enzimi agiscono sempre e solo su sequenze specifiche, producendo frammenti di lunghezza e sequenza variabile, detti frammenti di restrizione. Questi enzimi limitano la possibilità di crescita di certi virus. Gli enzimi di restrizione più usati riconoscono sequenze palindromiche di DNA, cioè filamenti che se letti in direzione opposta, sono uguali.