Spesa pubblica: riassunto sugli effetti economici e l'aumento della spesa pubblica

Appunto inviato da valetedda2 Voto 6

Spesa pubblica: riassunto sugli effetti economici e l'aumento della spesa pubblica. Classificazione della spesa pubblica, aumento della spesa pubblica, cause dell'incremento della spesa, l'attività della PA e gli effetti economici della spesa pubblica (3 pagine formato doc)

SPESA PUBBLICA: RIASSUNTO SUGLI EFFETTI ECONOMICI E L'AUMENTO DELLA SPESA PUBBLICA

La spesa pubblica. La spesa pubblica è l’insieme dei mezzi finanziari erogati dallo stato o dagli enti pubblici per il conseguimento dei fini collettivi. Si chiama fabbisogno finanziario la quantità di moneta necessaria alla P.A. in un certo periodo di tempo per realizzare gli obbiettivi prefissati.
La classificazione della spesa pubblica
Le spese pubbliche possono essere distinte in diversi modi:
Secondo i loro effetti sull’economia:
Spese di produzione: sono le spese sostenute per l’acquisto di beni e servizi da impiegare nel settore pubblico;
Spese di trasferimento: sono somme che la P.A. eroga a favore di determinate categorie di soggetti senza ricevere in cambio alcuna controprestazione.
Secondo la loro destinazione economica:
Spese correnti: sono spese di “breve periodo” che fanno riferimento all’organizzazione e alla gestione dei servizi pubblici; si tratta cioè di spese di funzionamento della P.A;
Spese in conto capitale: sono spese di “medio - lungo periodo” che si riferiscono all’attività produttiva della P.A.; sono spese di finanziamento cioè per incrementare le risorse produttive.
Secondo il loro scopo:
Spese di governo: sono le spese per soddisfare fini di interesse pubblico;
Spese di esercizio: spese sostenute per procurarsi le entrate.
Secondo la frequenza con cui si realizzano(tempo):
Spese ordinarie: sono le spese a carattere continuativo;
Spese straordinarie: sono le spese sostenute per necessità di carattere eccezionale.

Gli effetti economici della spesa pubblica: riassunto


AUMENTO DELLA SPESA PUBBLICA

L’aumento della spesa pubblica. Negli stati moderni la spesa pubblica cresce in modo progressivo sia in termini assoluti (cioè, l’ammontare è sempre più elevato) si a in rapporto al reddito nazionale (cioè, la spesa pubblica assorbe percentuali sempre maggiori del PIL).
Cause dell’incremento della spesa pubblica. Nel corso del tempo lo stato si è assunto sempre maggiori impegni ed è diventato un soggetto attivo nel campo economico, sociale, previdenziale e assistenziale; oggi la Pubblica Amministrazione deve sostenere una serie di  interventi che aumentano per i seguenti motivi:
Aumento demografico;
Interventi pubblici per le infrastrutture obsolete;
Crescente impegno per soddisfare le funzioni istituzionali dello stato (difesa militare, ordine pubblico, amministrazione della giustizia);
Necessità di servizi pubblici ad elevato contenuto tecnologico (informatizzazione degli uffici pubblici e ferrovie ad alta velocità);
Richiesta di servizi sociali sempre più efficienti (diffusione degli asili nido, di centri per i disabili e per gli anziani, ospedali specializzati, strutture ricreative);
Incremento dell’apparato burocratico.

La spesa pubblica: riassunto


SPESA PUBBLICA ECONOMIA POLITICA

L’attività della P.A.
Attività istituzionale:
Ordine pubblico;
Difesa dall’esterno;
Amministrazione della giustizia.
Attività sociale:
Istruzione;
Sanità;
Assistenza;
Lavoro;
Previdenza.
Attività economica:
Favorire un efficiente impiego delle risorse;
Correggere gli squilibri del mercato.

Effetti economici della spesa pubblica: riassunto e spiegazione


GLI EFFETTI ECONOMICI E SOCIALI DELLA SPESA PUBBLICA

Gli effetti economici della spesa pubblica. La spesa pubblica produce una serie di conseguenze macroeconomiche:
Sulla domanda globale: l’incremento della spesa pubblica determina una espansione della domanda globale; in modo diretto quando si tratta di spese di produzione (aumentano infatti i consumi e gli investimenti da parte del settore pubblico), in modo indiretto quando si tratta di spese di trasferimento (poiché aumentano gli investimenti privati);
Sullo sviluppo economico: nel medio - lungo periodo si possono attuare politiche di sviluppo effettuando spese in cono capitale (ex. nella creazione di infrastrutture, nel potenziamento delle strutture pubbliche, incrementando la ricerca scientifica, ecc) oppure limitando le spese correnti (ex. espandendo i consumi e frenando il risparmio).