La Legislazione Sociale - Riassunto di Diritto gratis Studenti.it

La legislazione sociale: il sistema di sicurezza sociale; la legislazione sociale del lavoro; l’organizzazione dello stato sociale; la riforma dello stato; no profit... (17 pagine formato doc)

VOTO: 8 Appunto inviato da patti87

LA LEGISLAZIONE SOCIALE LA LEGISLAZIONE SOCIALE IL SISTEMA DI SICUREZZA SOCIALE l'ambito operativo della legislazione sociale è estremamente ampio perché comprende ogni tipo di provvedimento pubblico di qualsiasi natura diretto dare protezione a chiunque lavoratore non si trovi in condizione di debolezza o bisogno. L'assistenza sociale riguarda l'attività dello Stato e degli altri enti pubblici diretta a dare protezione e aiuto ai cittadini che si trova in una condizione di debolezza. A loro lo Stato vuole garantire i mezzi per un'esistenza libera e dignitosa anche nelle situazioni di bisogno. Queste forme di assistenza sono varie si pensi l'assistenza sanitaria, alla concessione di alloggi di edilizia residenziale pubblica, alle agevolazioni previste per il portatore viene handicap, alle esenzioni o riduzioni fiscali per l'accesso al sistema scolastico. La previdenza sociale ha invece un contenuto più limitato essendo diretta a garantire i lavoratori da eventi dannosi, furti e incerti, connessi al rapporto di lavoro. L'intervento pubblico in tali casi è collegato al verificarsi di un evento dannoso che colpisce il lavoratore. Assistente previdenza sociale vengono fondersi in un unico sistema di sicurezza sociale di cui si fa carico lo stato. LA LEGISLAZIONE SOCIALE DEL LAVORO la legislazione sociale va intesa come protezione dei lavoratori subordinati; infatti i dipendenti, causa della loro condizione di subordinazione e delle precarie situazioni economiche, sono considerati contraenti deboli del rapporto di lavoro subordinato. Lo stato interviene con la legislazione sociale, ossia con particolare ramo del diritto del lavoro costituito da provvedimenti normativi volti a tutelare i lavoratori dipendenti in considerazione la loro posizione di contraenti deboli all'interno del rapporto di lavoro. Il fine è quello di raggiungere una parità sostanziale tre soggetti in modo da assicurare a tutti rispetto dei fondamentali valori della libertà della dignità umana. Possiamo distinguere le norme della legislazione sociale in tre grandi categorie: ?         norme preventive: tipo di norme che mirano a prevenire il verificarsi di situazioni dannose o pregiudizievoli per il lavoratore. Vi rientra tutta la normativa di materia di formazione del rapporto di lavoro, di tutela delle condizioni di lavoro e di salvaguardia dei diritti dei lavoratori in caso di sospensione di estinzione del rapporto. ?         assistenza sociale: è diretta ad assicurare ai lavoratori determinate prestazioni per consentire loro di far fronte a bisogni naturali e generali e di condurre un'esistenza dignitosa. ?         Previdenza sociale: ha lo scopo di tutelare il lavoratore quando si verificano eventi dannosi quali la malattia, l'infortunio, invalidità, vecchiaia disoccupazione involontaria che possono far cessare o diminuire la sua capacità di lavoro e quindi di guadagno. L'ORGANIZZAZIONE DELLO STATO SOCIALE LA RIFORMA DELLO STATO Il mantenimento dello Stato sociale costituisce u Continua »

vedi tutti gli appunti di diritto »
Carica un appunto Home Appunti