Filosofia Rinascimentale - Riassunto di Filosofia In Francese gratis Studenti.it

Filosofia rinascimentale: Descrizione del Rinascimento (in italiano) e dei suoi filosofi importanti (in francese): Galileo Galilei, Giordano Bruno e Francis Bacon (solo vita ed opere). (2 pagine formato doc)

VOTO: 3 Appunto inviato da cucciola1789

Il Rinascimento nacque e si sviluppò nel corso del Quattrocento ed in buona parte del Cinquecento, segnando il trapasso dall’età medievale a quella moderna. In quest’epoca ci furono numerosi eventi di grande importanza: la fioritura delle monarchie europee, le scoperte geografiche, l’invenzione della stampa e della polvere da sparo, ma soprattutto la Riforma protestante che sconvolse l’intera Europa. La Francia e la Spagna furono coinvolte in un grande conflitto che insanguinò l’Italia fino alla Pace di Cateau-Cambrésis (1559), dopo la quale l’Italia divenne di possesso spagnolo. Queste due grandi potenze assieme all’Inghilterra realizzarono un’opera di unificazione territoriale e di accentramento politico. La situazione italiana fu molto differente: la crisi dei vari Comuni portò alla nascita delle signorie, che lottarono continuamente fra di loro e non permisero l’unificazione della penisola, infatti questa fu facilmente preda di conquista delle spinte espansionistiche della Francia e della Spagna. L’Italia divenne sempre più ricca perché nacquero le prime botteghe di pittura e scultura, presso le quali si formarono gli artisti più importanti dell’epoca come Giotto. Una delle signorie italiane più significative è quella della famiglia dei Medici a Firenze, la sua fama culminò grazie a Lorenzo il Magnifico, che amava ricevere alla sua corte gli intellettuali e gli artisti dell’epoca. L’uomo rinascimentale è libero dai bisogni fondamentali, non avendo alcuna preoccupazione nasce in lui la ricerca costante del bello. Le corti rinascimentali più importanti erano circondate da mura sempre ben curate e tutte le opere d’arte non appartenevano al signore che incaricava l’artista di realizzare un’opera d’arte, ma a tutto il popolo: infatti il suo soggiorno era sempre aperto proprio perché amava mostrare le sue ricchezze. L’invenzione della stampa permise la pubblicazione di numerose opere letterarie, ma anche della Bibbia grazie a Lutero, così tutti gli uomini poterono accedere liberamente ai testi sacri. L’uomo del Rinascimento è la creatura più importante di Dio, questo dopo lo studio riguardante Dio ritorna a se stesso, possiede il libero arbitrio e può esprimere liberamente le sue idee. Continua »

vedi tutti gli appunti di filosofia-in-francese »
Carica un appunto Home Appunti