"Manifesto del partito comunista" di Marx ed Engels: Il “Manifesto del partito comunista” fu pubblicato a Londra nel 1848 in varie lingue ed espone i principi del partito comunista (2 pagine formato doc)

VOTO: 3 Appunto inviato da marta0101

Questo documento afferma che tutta la storia passata si riduce alla storia di una lotta di classi e infatti la stessa borghesia non è altro che una classe trionfante del feudalismo che la opprimeva. La prima parte vede protagoniste due classi sociali: la borghesia, che nasce come gruppo rivoluzionario, e il proletariato, che invece è servo della classe dei borghesi. La borghesia si sviluppa in modo rapido e continuo, attraverso l’assoggettazione delle campagne alle città, la sempre più crescente soppressione dei vecchi modi di produzione, l’accentramento sensazionale di industrie e commerci, ma come verso la propria autodistruzione, provocando delle crisi di sovrapproduzione che distruggono prodotti e ricchezze. L’operaio si trova a completa”disposizione” del suo padrone borghese e la sua attività si degrada ogni giorno che passa a causa del continuo perfezionamento delle macchine di produzione. Inoltre, con la svalutazione del lavoro umano, il lavoro degli uomini viene sostituito da quello delle donne e in conseguenza le mercedi diminuiscono; la lotta del proletariato contro la borghesia divenne così inevitabile. Continua »

vedi tutti gli appunti di filosofia »
Carica un appunto Home Appunti