Marx: riassunto del pensiero

Appunto inviato da barbaralomasto Voto 7

pensiero filosofico e opere di karl Marx. Riassunto del pensiero di Marx (2 pagine formato pdf)

MARX: RIASSUNTO DEL PENSIERO

Karl Marx. Nel suo pensiero sono presenti elementi di filosofia, politica ed economici. Secondo Marx, il lavoro dell'operaio nella società industriale, è alienazione, in cui l'operaio viene privato della sua umanità. Gli economisti, afferma Marx, legittimano come normale l'estraniazione dell'operaio ed esaltano la privazione, il risparmio e facendone così il denaro l'essenza dell'uomo. Infatti Marx individua gli effetti della produzione capitalistica, cioè il bisogno di possedere sempre di più, vivere per consumare. Unico rimedio a questo è la soppressione della proprietà privata. Marx critica Hegel perché è necessaria una concezione politica in cui il proletariato attua il rovesciamento lottando per i diritti dell'uomo.

Il pensiero di Marx: riassunto


IL PENSIERO DI MARX RIASSUNTO

Hegel ha fatto l'errore di subordinare la società civile allo stato, la dialettica di Hegel è definita da Marx rovesciata, partendo da istituzioni che già esistono nella realtà vuole dimostrare che queste istituzioni sono il risultato di una necessità razionale, in questo modo dice Marx, hegel giustifica e legittima l'ordine esistente, mostrando come esso sia il risultato di un dispiegamento puramente razionale. La filosofia hegeliana è definita ideologia. Mark critica la sinistra hegelina, quei giovani intellettuali che aderirono, come Marx, alla sinistra ma influenzati dalla filosofia hegeliana; Marx gli rimprovera che le catene degli uomini stanno nelle loro idee e per una vera liberazione occorreva cambiare quelle idee e interpretare radicalmente la realtà.

Marx, riassunto: aspetti del marxismo


MARX PENSIERO FILOSOFICO RIASSUNTO

Marx li critica perché essi non sono radicali come dicono di essere, tengono troppo separate la teoria dalla prassi, la vera liberazione può avvenire nella dimensione concreta, è un atto storico concreto solo se vi sono delle precise condizioni materiali che lo consentono, cioè la sfera dell'economia. Marx critica anche gli economisti classici hanno interpretato l'economia come il frutto di leggi eterne, immutabili, hanno trasformato dei semplici fatti in leggi. Anche qua Marx li accusa di ideologia, ad esempio gli economisti classici danno per scontato che la proprietà privata sia esistita da sempre, senza spiegare da dove abbia avuto origine; si può dunque dedurre che la proprietà privata non sia frutto di una legge eterna, ma che sia il frutto di un fato ben preciso che si è verifitcato ad un certo punto della storia, è il risultato dell'alienazione del lavoro umano.

Riassunto su Karl Marx: vita, opere e pensiero


PENSIERO DI MARX IN BREVE

Altro bersaglio polemico sono i socialisti utopisti, coloro che avevano cercato di risolvere le disparità sociali, all'affermazione del primo capitalismo, attraverso delle proposte che talvolta avevano il sapore di una realtà fantasticata e utopistica, tali soluzioni erano destinate al fallimento, hanno individuato le cause dei mali sociali ma non ne sanno indicare coerentemente il rimedio. L'alienazione religiosa, Marx condivide con Feuerbach che non è dio a creare l'uomo, ma l'uomo a creare dio, solo che feuerbach non ha precisato perché l'uomo ha la necessità di credere in un Dio, in una dimensione superiore, nell'Assoluto; la risposta per Marx è che il mondo fantastico degli idei esiste, perché esiste il mondo razionale e ingiusto degli uomini, rappresenta la voglia di riscatto delle masse oppresse, è l'oppio del popolo, in quanto illusione che tende ad occultare la realtà.  Quindi una volta che ci si renda conto di una situazione di sofferenza nel mondo e l'uomo cerca qualcosa con cui consolarsi, si deve mascherare e ci si deve liberare. Secondo Marx il mondo non si cambia con le idee.