Nelson Mandela: Riassunto - Riassunto di Geografia-storia gratis Studenti.it

Nelson Mandela: riassunto: descrizione dell'attivitą politica; arresto e detenzione; presidenza dell'ANC e del Sud Africa e ritiro dalla vita politica. Riassunto breve in italiano su Nelson Mandela (3 pagine formato doc)

VOTO: 5 Appunto inviato da mokina91

NELSON MANDELA: RIASSUNTO VITA

Nelson Rolihlahla Mandela, OM (Qunu, Transkei, 18 luglio 1918) è stato il primo Presidente del Sudafrica dopo la fine dell'apartheid. A lungo uno dei leader del movimento anti-apartheid, organizzò anche azioni di sabotaggio e guerriglia. Nel 1993 ricevette il Premio Nobel per la pace. Segregato e incarcerato per lunghi anni durante i Governi sudafricani pro-apartheid prima degli anni '90, è oggi universalmente considerato un eroico combattente per la libertà. Il nome Madiba, titolo onorifico adottato dai membri anziani della sua famiglia, è divenuto in Sudafrica sinonimo di Nelson Mandela.

Nelson Mandela: riassunto della sua vita


NELSON MANDELA RIASSUNTO: PROGRAMMA ANTI-APARTHEID

Attività politica. Da giovane studente di legge, Mandela fu coinvolto nell'opposizione al minoritario Regime sudafricano, che negava i diritti politici, sociali e civili alla maggioranza nera sudafricana. Unendosi all'African National Congress nel 1942, due anni dopo fondò l'associazione giovanile Youth League, insieme a Walter Sisulu, Oliver Tambo ed altri.
Dopo la vittoria elettorale del 1948 da parte del Partito Nazionale, fautore di una politica pro-apartheid di segregazione razziale, Mandela si distinse nella campagna di resistenza del 1952 organizzata dall'ANC, e ebbe un ruolo importante nell'assemblea popolare del 1955, la cui adozione della Carta della Libertà stabilì il fondamentale programma della causa anti-apartheid.
Durante questo periodo Mandela ed il suo compagno avvocato Oliver Tambo gestirono l'ufficio legale Mandela e Tambo fornendo assistenza gratuita o a basso costo a molti neri che sarebbero rimasti altrimenti senza rappresentanza legale.

Ricerca su Nelson Mandela


NELSON MANDELA: RIASSUNTO BREVE IN ITALIANO. L'ARRESTO DI MANDELA

Inizialmente coinvolto nella battaglia di massa non-violenta, Mandela fu arrestato insieme a altre 150 persone il 5 dicembre 1956, e accusato di tradimento. Seguì un aggressivo processo, durato dal 1956 al 1961, al termine del quale tutti gli imputati furono assolti. Mandela ed i suoi colleghi appoggiarono la lotta armata dopo l'uccisione di manifestanti disarmati a Sharpeville, nel marzo del 1960, e la successiva interdizione dell'ANC e di altri gruppi anti-apartheid.

Nelson Mandela: tesina in inglese


NELSON MANDELA RIASSUNTO BREVE: LA DETENZIONE DI MANDELA

Arresto e detenzione. Nelson Mandela nel 1961 divenne il comandante dell'ala armata Umkhonto we Sizwe dell'ANC ("Lancia della nazione", o MK), della quale fu co-fondatore. Coordinò la campagna di sabotaggio contro l'esercito e gli obiettivi del governo, e elaborò piani per una possibile guerriglia per porre fine all'apartheid. Raccolse anche fondi dall'estero per il MK, e dispose addestramenti para-militari, visitando vari governi africani. Nell'agosto 1962 fu arrestato dalla polizia sudafricana, in seguito a informazioni date della CIA, e fu imprigionato per 5 anni con l'accusa di viaggi illegali all'estero e incitamento allo sciopero. Durante la sua prigionia, la polizia arrestò importanti capi dell'ANC, l'11 luglio 1963 presso la Liliesleaf Farm, di Rivonia. Mandela fu considerato fra i responsabili, ed al processo di Rivonia, insieme a Ahmed Kathrada, Walter Sisulu, Govan Mbeki, Andrew Mlangeni, Raymond Mhlaba, Elias Motsoaled, Walter Mkwayi (scappato durante il processo), Arthur Goldreich (scappato dalla prigione prima del processo), Dennis Goldberg e Lionel "Rusty" Bernstein fu accusato di sabotaggio e altri crimini equivalenti al tradimento (ma più facili per il governo da dimostrare).


Continua »

vedi tutti gli appunti di geografia-storia »
Home Appunti