Niccolò Machiavelli: riassunto - Biografia, pensiero e opere

Appunto inviato da martina89v Voto 6

Niccolò Machiavelli: riassunto della biografia, pensiero e opere principali (Il Principe e Mandragola) (2 pagine formato doc)

NICCOLO' MACHIAVELLI: RIASSUNTO BIOGRAFIA, PENSIERO E OPERE

Niccolò Machiavelli - Machiavelli nacque nel 1469 a Firenze; nella sua famiglia si dava grande importanza alla cultura, ciò permise a Niccolò di studiare, amò soprattutto la storia e il latino, lingua diplomatica internazionale. Nel 1492, dopo la morte di Lorenzo il magnifico l’equilibrio tra gli stati regionali si interruppe e la politica papale si appesantì. Machiavelli accusava i principi italiani poiché sosteneva inutile scrivere di donne stupende, paladini ideali, virtuosi e perfetti. Nel 1494 il re di Francia Carlo VIII entrò in Italia con il permesso dei Medici, ciò fece avviare la repubblica fiorentina che procurò lavoro a Machiavelli. Nel periodo in cui Niccolò lavorò per la repubblica con funzioni di politica interna ed estera poté viaggiare molto, e così incontrò Cesare Borgia, duca di valentinouis, figlio illegittimo di papa Alessandro VI. Nel 1512 tornarono i medici che esiliarono Machiavelli nel suo podere a San Casciano Val di Pesa, dove si dedicò allo studio e alla scrittura; qui scrisse le sue opere maggiori (Principe).

Vita e opere di Niccolò Machiavelli: riassunto

MACHIAVELLI: BIOGRAFIA

Solo quando Giulio de medici divenne papa, col nome di Clemente VII, Machiavelli riuscì a riacquistare un ruolo politico. Nel 1527 a Firenze ritornò la repubblica e Machiavelli morì. Niccolò Machiavelli è considerato il fondatore del pensiero politico moderno poiché distingueva i compiti della politica dalla religione e dalla morale, alla quale attribuiva autonomia nei fondamenti e criteri di giudizio, attribuiva finalità autonome alla politica e sosteneva che il modello ideale del principe era dotato di buona cultura ed educato ad una dotta moralità.
Nell’estate del 1513 Machiavelli scrisse Il Principe, un’opera in volgare, innovativa, una sintesi culturale e esistenziale dell’esperienza pratica vissuta dall’autore che tratta i principati e il loro governo, l’opera è scaturita dalla crisi di Firenze e dell’Italia, dal disfacimento dei principati e dall’invadenza dei grandi stati.

Machiavelli: riassunto della vita e opere

MACHIAVELLI IL PRINCIPE: RIASSUNTO

Il Principe non avendo un carattere teorico e idealizzante, ma pratico e operativo è dedicato a Lorenzo De’Medici, possibile futuro principe di uno stato mediceo. Machiavelli vuole consigliare Lorenzo De’Medici nel mantenere un ruolo laico e materiale accettando qualsiasi mezzo per arrivare al fine, ovvero il mantenimento dello stato. Con questo consiglio Niccolò sperava di rientrare nella vita politica fiorentina ma non accadde poiché, nel Principe, citò come esempio Cesare Borgia, temibile avversario dei Medici e sconfitto che aveva lasciato un pessimo ricordo della sua spregiudicatezza morale; ciò significava che anche Machiavelli poteva essere un consigliere moralmente discutibile e non accettabile per una casata.
Il Principe è un’opera che ha valenza culturale e politica, che rompe la tradizione ed inaugura un pensiero politico moderno che offre un progetto pedagogico moderno di un principe ideale. Machiavelli affronta il problema del principato da uomo politico.