Alto Medioevo e Feudalesimo: riassunto

Appunto inviato da giovixlacroix Voto 5

introduzione al Medioevo e riassunto sul Feudalesimo, dalle Origini alla Controriforma (3 pagine formato doc)

MEDIOEVO E FEUDALESIMO RIASSUNTO

Tradizionalmente il periodo storico che va sotto il nome di Medioevo, inizia con la caduta dell’Impero Romano D’occidente (476 Dopo Cristo ) e termina con la scoperta dell’America nel 1492
È un millennio che rappresenta << il vero inizio dell’occidente attuale >>
ed allo stesso tempo un periodo complesso , tutt’altro che omogeneo*
*Della stessa natura, della stessa origine .
L’alto Medioevo, cioè i secoli che vanno dalla caduta dell’impero romano all’anno mille, è segnato dalla inarrestabile crisi dell’intera civiltà classica, una crisi globale, di natura politico – istituzionale , economica , sociale e culturale.
In questi secoli in assenza di uno stato che potesse dirsi realmente tale , i grandi proprietari terrieri i domini o signori , dovettero necessariamente farsi carico della difesa del territorio , come dimostra il progressivo processo di incastellamento .
I signori dovevano quindi poter contare su individui militarmente preparati ai quali si legavano con un rapporto privato di reciproco soccorso: il signore garantiva il sostentamento o concedeva in usufrutto un certo territorio , il quale
(In Diritto : è un diritto reale minore, che riconosce all’usufruttuario di godere e di usare della cosa altrui, traendo da essa tutte le utilità con tutti i frutti che ne produce, con l’obbligo di non mutarne la destinazione economica che prendeva il nome di Beneficio o Feudo ,in cambio di un giuramento
di fedeltà (investitura) che in caso di bisogno avrebbe dovuto tradursi in aiuto militare.

Medioevo, età di mezzo: riassunto


IL FEUDALESIMO RIASSUNTO SCUOLA MEDIA

I beneficiari diventavano così vassalli del signore e potevano a loro volta concedere le terre ad altri secondo quello stesso principio che caratterizzò profondamente la società medievale .
Uno degli elementi caratteristici della società medievale era , il patto feudale , dove conservò per lungo tempo il suo carattere essenzialmente privato ; fu durante il regno dei Franchi che tale patto venne istituzionalizzato e assunto dal potere politico come fondamentale strumento di governo .
Anche la chiesa si feudalizzò , contribuendo allo sgretolamento di ogni autorità centrale:
vescovi e abati non solo erano investiti di terre e di poteri temporali ,ma godevano anche del privilegio di immunità dal potere pubblico , beneficio di cui godevano anche molte città in quanto sedi vescovili.
In definitiva , il Feudalesimo fu uno strumento concettuale e giuridico , utile a dare continuità all’idea di stato , anche se sempre più svincolata da riscontri reali , di un potere centrale legittimo che giustificasse il potere locale , ma utile soprattutto a consolidare il potere dei grandi proprietari terrieri. Ma la misura fondamentale nei rapporti fra tutti i gruppi sociali rimase la proprietà fondiaria , non tanto la rete di relazioni codificata dal feudalesimo.

La società feudale: riassunto


ALTO MEDIOEVO RIASSUNTO BREVE

Nel V secolo , nonostante i cambiamenti in atto , gli abitanti di Costantinopoli , di Alessandria, di Cordova , di Poitiers o di Roma potevano ancora sentire di appartenere alla stessa civiltà romano-mediterranea. Con la caduta dell’ impero romano divenne invece palese e si approfondì un processo di differenziazione che , a partire dall’ VIII Secolo , consentì la sicura identificazione di tre diverse aree di civiltà:
l’area bizantina, l’area islamica, e l’area franco – germanica o cristiana o per brevità , occidentale.
Dopo il 476 , L’impero Romano D’oriente , o impero bizantino , continuò a esistere autonomamente , conservando solide strutture statali e un’economia mercantile che lo differenziarono sempre più nettamente all’Occidente . L’area Occidentale, invece si estendeva dai Pirenei al fiume Order, dalle isole britanniche all’Italia continentale; in essa le popolazioni barbariche , precedentemente penetrate entro i confini dell’impero romano , a partire dal V secolo , diedero vita ai cosiddetti regni romano barbarici , caratterizzati dalla progressiva fusione delle aristocrazie germaniche e romane e dall’assorbimento della religione cristiana ovvero il Primo elemento unificante di questo mondo parcellizzato e arretrato:
Tutte le popolazioni di origine barbarica, si convertirono al cristianesimo per una serie di ragioni che vanno dalla predicazione dei monaci al desiderio delle nuove classi dirigenti di vedere legittimato il proprio potere.

Feudalesimo: caratteristiche


FEUDALESIMO MEDIEVALE RIASSUNTO

Verso il 600 , la chiesa cattolica era ormai una vera potenza , forte per ricchezza e cultura.
Nelle biblioteche dei conventi furono conservati e riprodotti quei testi che hanno permesso alla cultura classica di giungere sino a noi .
A un certo punto , poi , il pontefice non fu solo il rappresentante di Cristo , ma , grazie alle donazioni del re dei Franchi , che portarono alla nascita del 756 , dello stato della Chiesa, divenne anche un sovrano con terre , sudditi e frontiere da difendere .
Carlo divenuto Re dei franchi nel 771 , dopo un intensa politica espansionistica , si trovò a capo di un territorio vastissimo , comprendente buona parte dell’attuale Europa occidentale. Dal tempo di Roma nessuno , in Europa, aveva visto un regno tanto grande.