Il bar sotto il mare: riassunto

Appunto inviato da limp0304 Voto 7

Il bar sotto il mare, riassunto dei racconti tratti dal romanzo di Stefano Benni: Achille ed Ettore, Priscilla Mapple e il delitto della 2 C, I quattro veli di Kulala e L'anno del tempo matto (5 pagine formato doc)

IL BAR SOTTO IL MARE: RIASSUNTO

Quattro riassunti dal libro Il bar sotto il mare di Stefano Benni.
Achille ed Ettore. E’ la storia di due amici di Sompazzo che stavano sempre insieme e che si chiamavano Achille Lanzarini ed Ettore Baldi. Achille costruiva i camini ed Ettore faceva il fornaio. Un giorno come tanti altri, stavano ad occhi chiusi a sognare di possedere una bicicletta da corsa. Ed erano assorti in questi pensieri quando sentirono un rumore nel bosco: era una bicicletta che scendeva senza che qualcuno la guidasse. Achille, appena la bicicletta imbizzarrita gli passò vicino, ci saltò sopra nel tentativo di fermarla ma quella correva verso il burrone ed Ettore, vedendolo oramai sospeso nel vuoto tenendo la bicicletta coi piedi, lo salvò.

Il bar sotto il mare di Stefano Benni: scheda libro

IL BAR SOTTO IL MARE: RIASSUNTO DEI RACCONTI

I due si abbracciarono per lo scampato pericolo ma iniziarono a litigare per chi doveva tenersi la bicicletta; così andarono dal saggio Nonno Celso che però se ne lavò le mani lasciando la decisione in mano al sindaco che avrebbe risolto la questione con un duello. Alla sera, tutto il paese era in piazza per assistere al duello: i due iniziarono ad insultarsi a vicenda in maniera così pesante che il sindaco, per impedire altri reati di strage al pudore, dichiarò il pari e patta affermando che la bicicletta sarebbe stata giocata ad alitate. La mattina seguente, i due vennero messi uno di fronte all’altro ad una distanza di cinquanta metri. Achille aveva mangiato porri, cipolle crude, gorgonzola e ricotta avariata; Ettore, invece, aglio , peperoni e vino andato in aceto. I due cominciarono il duello che ben presto il sindaco fu costretto a interrompere dichiarando nuovamente il pari e patta per la salvezza del mondo occidentale in quanto le alitate avevano provocato un vero cataclisma non solo nel paese di Sompazzo ma anche nel resto dell’Europa fino a raggiungere la Russia. Restava solo lo scontro a vino e salsiccia con il quale i due andarono avanti per tutta la notte fino all’aurora. Ettore, per mandar giù l’ultima fettina di salsiccia, prese, per errore, il bicchiere di cedrata della farmacista e ne morì fulminato in quanto, per lui, era una assoluta novità rispetto agli eccessi cui era abituato. Così finì la sfida e la bicicletta da corsa venne posta sulla tomba di Ettore Baldi al cimitero di Sompazzo.

Il romanzo come genere letterario: riassunto

PRISCILLA MAPPLE E IL DELITTO DELLA 2C: RIASSUNTO

Priscilla Mapple e il delitto della II C. Era giunta l’ora di uscire da scuola e Priscilla cercò di svegliare Kid, un suo compagno. Improvvisamente la sua testa cadde sul banco con, all’angolo della bocca, un filo di saliva nera: Kid era morto. Nel pomeriggio, indiscrezioni fecero trapelare che Kid era morto avvelenato. Priscilla, parlando con Ciccio, analizzò che tutti i suoi compagni di classe avevano una ragione per poterlo uccidere visto che era un disadattato e che non andava d’accordo con nessuno. Il commissario, sapendo che era una ragazza molto intelligente, le chiese se non avesse niente da dirgli. Priscilla rispose che Kid era stato avvelenato con la curanina durante le lezioni e che l’assassino doveva essere un compagno di classe in quanto aveva notato il Kid leggere un giornale durante il compito in classe di italiano mentre Lollis scriveva velocemente. Inoltre un sasso era stato tirato alla finestra dall’interno in modo che tutti guardassero verso di essa mentre Lollis potesse passare indisturbato il tema a Kid che iniziò a scriverlo giusto dalla quarta ora, ovvero dal momento in cui Lollis glielo passò.