Figure retoriche grammaticali

Appunto inviato da anghelo88 Voto 3

schema con le principali figure retoriche usate nella lingua italiana (1 pagine formato doc)

Figure retoriche grammaticali. Metafora: una similitudine accorciata. Nella M il meccanismo di spostamento semantico può avvenire tramite intermedio che accomuna proprietà inerenti ai due termini che sono il punto di partenza e il punto di arrivo della metafora. La metonimia comprende anche la sineddoche; nella metafora sono confrontati due termini che hanno fra loro un rapporto paradigmatico, di somiglianza, di contiguità.

Leggi anche Le figure retoriche della lingua italiana

La M nominale ha diverse strutture: a) la sostituzione dÂ’un solo nome: è nata una stella (= diva del cinema), b) la copula: il mare in certi giorni / è un giardino fiorito (Cardarelli), c) lÂ’apposizione: e lÂ’eco che non tace, amica dei deserti (Quasimodo), d) la costruzione col genitivo: non cÂ’erano tombe di mitraglia (De Libero), e) la catena di due o più nomi: voci di tenebra azzurra (Pascoli).

Leggi anche Riassunto delle figure retoriche

La M verbale può riguardare solo il verbo. La Metonimia: figura di trasferimento somatico fondata sulla relazione di contiguità logica e/o materiale fra il termine «letterale» e il termine traslato. Nella metafora il rapporto fra i due termini confrontati e paratattico, esterno, nella M il rapporto è sintagmatico, intrinseco.