Neoclassicismo e Preromanticismo nella letteratura: riassunto

Appunto inviato da tessma Voto 6

mentre il Neoclassicismo rappresenta un ritorno al passato, con il Preromanticismo cominciano ad essere introdotti una serie di aspetti, come il sentimento e la spiritualità, che caratterizzeranno poi il Romanticismo. Riassunto di letteratura italiana sul Neoclassicismo e Preromanticismo (1 pagine formato docx)

NEOCLASSICISMO E PREROMANTICISMO LETTERATURA: RIASSUNTO

Neoclassicismo e preromanticismo sono due movimenti contemporanei che nascono negli ultimi decenni del Settecento e si sviluppano nel corso dell'Ottocento, contemporaneamente alla rivoluzione francese e all'Impero napoleonico.
Il NEOCLASSICISMO equivale a un ritorno all'antico, a tutto ciò che è classico e ai suoi valori (semplicità originaria, ricerca dell'equilibrio e rifiuto degli eccessi). Si basa perciò sull'amore per l'antico e quindi ai primi autori, poeti, artisti ma anche alle civiltà antiche. Con il neoclassicismo nasce il concetto di “Bello ideale”: qualcosa di puro e perfetto, che non esiste in natura e che solo l'artista è in grado di saper cogliere e quindi riprodurre, grazie al fatto che non si basa sull'osservazione della realtà ma la supera.

Neoclassicismo e Preromanticismo: riassunto di letteratura italiana


NEOCLASSICISMO E PREROMANTICISMO LETTERATURA ITALIANA RIASSUNTO

Il PREROMANTICISMO è un movimento che anticipa il Romanticismo, e manifesta un'insofferenza verso il dominio della ragione e rivendica la spiritualità, il sentimento e la nazione. Una delle caratteristiche dei preromantici è che apprezzano le fasi della fanciullezza degli individui, e le prime fasi delle civiltà antiche perchè li ritengono i momenti meno corrotti. Il preromanticismo si nasce in Germania con lo “Sturm und drang” un movimento d'avanguardia che critica l'arte equilibrata e irrazionale degli illuministi e il bello ideale neoclassico.

Preromanticismo, riassunto


NEOCLASSICISMO E PREROMANTICISMO RIASSUNTO ITALIANO

I poeti vengono definiti “ribelli” perchè propongono un'arte diversa da quella tradizionale:
•    esaltavano la figura del GENIO che crea cose nuove frutto della sua creatività, non basandosi più sui canoni e le regole tradizionali del passato
•    difendevano con forza il carattere nazionale tedesco contro lo spirito francese
gli esponenti maggiori sono Friedrich Schiller, Goethe e Herder che distinse la poesia in due forme: la poesia d'arte basata su regole (classicismo) e la poesia di natura unica forma di poesia ispirata perchè frutto dell'istinto e della passione. In Inghilterra invece si afferma la poesia cimiteriale che prevede componimenti ambientati in luoghi notturni. Tutto ciò ispira la contemplazione del paesaggio e fa riflettere l'uomo sul destino umano (cosa ci sarà dopo la morte). Gli illuministi ritenevano che il passato, soprattutto il Medioevo, fosse un periodo buio privo di valenza storica perchè guardavano il passato con gli occhi del presente (senza contestualizzare).

Neoclassicismo, riassunto del periodo