Controllo utente in corso...

Età augustea: Contesto storico dell'età augustea. Cesare e Augusto, i mutamenti sociali e culturali, la società romana (patrizi, plebei, optimates, populares) la storiografia e la poesia astronomica, l'oratoria (4 pagine formato doc)

VOTO: 5 Appunto inviato da frapancy

Nel 27, dopo la battaglia di Azio del 31, Ottaviano prende il potere assoluto nello stato romano, trasformando la repubblica di fatto in una monarchia; ricordando la fine del padre adottivo, Cesare, non userà però questo termine, definendo invece il suo governo come un principato. Con la guerra civile tra Cesare e Pompeo, la repubblica si rivela di fatto fallimentare, e perciò Augusto la annulla e toglie alcuni poteri al Senato, che si era rivelato corrotto: i governatori delle varie province approfittavano del potere, come Verre e Catilina, quindi il Senato è inutile perché non fa nulla di concreto per impedire l’illegalità, come non cercherà nemmeno di evitare l’omicidio di Cesare. Una volta salito al potere, Ottaviano dichiara Bruto e Cassio nemici della patria; questi scappano a Filippi, dove vengono battuti nella battaglia del 42 e si uccidono. Continua »

vedi tutti gli appunti di latino »
Carica un appunto Home Appunti
Pagina eseguita in 0.191466093063 secondi