Alessandro Manzoni: Riassunto Di Vita E Opere - Riassunto di Letteratura Italiana gratis Studenti.it

Alessandro Manzoni: riassunto di vita e opere: vita, opere e pensiero di Alessandro Manzoni. Biografia breve dell'autore de I promessi sposi (33 pagine formato doc)

VOTO: 6 Appunto inviato da

ALESSANDRO MANZONI: RIASSUNTO DI VITA E OPERE - Alessandro Manzoni, uno dei più grandi scrittori della letteratura europea, nasce a Milano il 7 marzo 1785 dal conte Pietro Manzoni, un benestante proprietario terriero originario di Barzio in Valsassina, e da Giulia Beccaria figlia di Cesare Beccaria , il celebre illuminista autore dell'opera Dei delitti e delle pene , contro la tortura e la pena di morte.

Leggi anche Sintesi su Alessandro Manzoni


ALESSANDRO MANZONI VITA - Quando Giulia sposa Pietro Manzoni ha vent'anni e lui quarantasei, due più del suocero. È un matrimonio combinato, al quale la giovane acconsente malvolentieri e che subisce con insofferenza. Così quando nasce Alessandro , i soliti pettegoli danno per certo che la paternità del bambino sia da attribuirsi a Giovanni, il più giovane e avvenente dei conti Verri. Pietro Manzoni, però, riconosce il figlio e lo affida a una balia dal carattere dolce e allegro, che abita alla cascina Costa, tra Malgrate e Mozzate, nei dintorni di Lecco.

Leggi anche Alessandro Manzoni: vita, opere e pensiero

Ma il matrimonio di convenienza tra i coniugi Manzoni dura poco; sin dai primi mesi, costretta a vivere con un marito più vecchio di lei, insieme a sette cognate nubili e a un cognato canonico, Giulia si dimostra insofferente a un'atmosfera buia e retrograda, e comincia a frequentare la casa dei Verri dove si innamora di Giovanni. Con la nascita del bambino la situazione in casa Manzoni diventa sempre più fredda, tanto che nel 1791 Giulia chiede e ottiene la separazione legale, che verrà ratificata dal tribunale nel febbraio 1792.

Leggi anche Vita e opere di Alessandro Manzoni


ALESSANDRO MANZONI BIOGRAFIA BREVE - Alessandro secondo la legge resta con il padre. A sei anni il piccolo Alessandro entra nel collegio dei padri Somaschi, prima a Merate e poi, nel 1796, a Lugano. Qui conosce padre Carlo Felice Soave (1749-1803), autore fra l'altro di Novelle morali per l'infanzia, un uomo rigido ma di grande prestigio e dirittura morale, l'unico tra i suoi insegnanti che ricorderà con stima.

Continua »

vedi tutti gli appunti di letteratura-italiana »
Carica un appunto Home Appunti