realismo e scapigliatura: Schema abbastanza approfondito sulla corrente realista e scapigliata con esponenti più importanti (2 pagine formato doc)

VOTO: 3 Appunto inviato da camgio

Realismo Realismo Metodo filologico-> metodo scientifico- distacco dalla materia trattata. Rapporto positivismo letteratura italiana-> l'ideologia positivista e il realismo arrivano in Italia quando in Europa c'è già il Decadentismo. Differenza tra scrittori realistici italiani e francesi-> Italiani: no fiducia nella scienza perché arriva in ritardo e subentra a delusione. Francesi-> fiducia nella scienza Scienza = principio ispiratore. Età contemporanea-> argomento e prosa mezzo espressivo Dal 1860 in poi: Fiducia scienza e nel suo potere liberatorio Fiducia progresso Movimento laico anticlericale In Europa: Realismo vs fantastico/romantico Declino poesia Trionfo romanzo No soggettività, ma imparzialità No immaginazione, ma conoscenza No intuizione, ma esplorazione No irreale, ma reale In Italia: Realismo si presenta come reazione al secondo romanticismo e si esprime attraverso: Scapigliatura Verismo Carducci LA “SCAPIGLIATURA” La Scapigliatura è una corrente letteraria fiorita in Italia tra gli anni '60 e '80 del 1800. Composta da un gruppo di scrittori lombardi (settentrionali in genere) legati tra loro dalla comune avversione per il tardo Romanticismo e dall'intenzione di fare della poesia il VERO, sia quello della natura e della società, sia quello dei sentimenti. Non elaborarono una nuova poetica ben definita ma si ribellarono al manzonismo e al suo spirito cristiano, alla retorica patriottica ad ogni conformismo letterario o di costume. Gli Scapigliati ripudiarono la società nella quale vivevano, che appariva loro fondata su materialismo egoistico, negatore di ogni ideale, ma non seppero concretizzare le loro aspirazioni se non in una rivolta individuale esasperata. Di continuo oscillarono tra uno smarrimento (dovuto alla caduta dei valori risorgimentali) e l'incapacità di liberarsi pienamente del passato; fra gli ideali romantici e il sentimento scorato della loro ineluttabile fine. Li distingue dal romanticismo il loro individualismo anarchico e antiborghese. Il poeta è solo nella società moderna. Le loro opere passano da rappresentazione macabre e orride a l'evasione nella fiaba, spesso moraleggiante e ironica. Anticiparono due correnti: Decadentismo e Verismo. Del primo preannunciarono l'idea della poesia come rivelazione di una realtà più profonda raggiungibile solo abbandonandosi all'irrazionale; del verismo anticiparono la rappresentazione oggettiva e anticonformista del vero sociale e morale (con preferenza x il macabro). La lingua segue, anche in poesia, il linguaggio parlato con influssi dialettali che consente + adesione al vero. Si ispirarono ad: V. Hugo, C. Baudelaire, E.A. Poe. Tra i più importanti scapigliato troviamo: Emilio Praga, Arrigo Boito, Iginio Ugo Tarchetti, Giovanni Camerana. Emilio Praga Nacque nei pressi di Milano nel 1839, dapprima si dedicò alla pittura per poi pubblicare la sua prima raccolta di versi, Tavolozza, dove viene espressa la volontà di abbandonare le e il desiderio di penetrare nella v Continua »

vedi tutti gli appunti di letteratura-italiana »
Carica un appunto Home Appunti