Racconti di vampiri: storie horror brevi sui vampiri

Appunto inviato da dot Voto 6

Riassunto dei racconti sui vampiri: La signora Amworth, Edward Frederick Benson; Il conte Magnus, Montague Rhodes James; Alla salute della strada, Stephen King; Il padiglione sulle dune, Robert Louis Stevenson; Paura alla scala, Dino Buzzati (10 pagine formato doc)

RACCONTI DI VAMPIRI: LA SIGNORA AMWORTH

Racconti di vampiri e del terrore: trama e analisi

Titolo: La signora Amworth
Autore: Edward Frederick Benson
Anno di pubblicazione: 1960
n° PAGINE: 20
n° CAPITOLI: 1
Introduzione: si
Tempo della storia: passato
Titpo di narratore: interno
Stile: racconto.

Confronti tra vampiri: tesina maturità


RACCONTI HORROR SUI VAMPIRI

Trama: Il villaggio di Maxely era un posto tranquillo e salubre. Il narratore abitava vicino a Francis Urcombe, un suo grande amico a cui interessavano i fenomeni paranormali. Durante la primavera arrivò nel paese una certa signora Amworth, vedova di un funzionario dell’amministrazione inglese in India. La donna divenne molto amica dell’autore, come di tutta la popolazione, tranne di Urcombe, che la considerava un soggetto interessante dal punto di vista dei suo studi. Una sera quest’ultimo era a casa del narratore e gli stava parlando del vampirismo: uno spirito si impossessa di una persona inducendola a succhiare il sangue degli umani e gli da la possibilità di volare come un pipistrello. Nel momento in cui arrivò la signora Amworth, stava dicendo che se ne verificarono molti casi in India solo poco tempo prima.

Racconto breve: Il segreto di famiglia


STORIE DI VAMPIRI BREVI

Durante l’estate ci fu una grande invasione di grosse zanzare che mordevano nella zona del collo e provocavano un leggero avvelenamento. Il primo che fu colpito da questi strani esseri fu un ragazzo di 17 anni: diventò anemico e sempre spossato. Il medico chiese un parere ad Urcombe e questi decise che il ragazzo era stato colpito da dei vampiri. Lo portò a casa sua e la mattina seguente andò dal narratore. Gli raccontò che durante la notte aveva visto la signora Amworth, con il corpo da pipistrello, svolazzare davanti alla finestra della camera del ragazzo e cercare di aggrapparsi al davanzale. I due allora l’accusarono di essere un vampiro e le posero davanti un crocifisso. La donna molto infastidita cadde in mezzo alla strada e morì investita da un’auto. Poco dopo, però, il narratore la vide ancora vagare di notte per le strade di Maxely e, con Urcombe andò una mattina nel cimitero per trafiggerle il cuore.

Tesina maturità sui vampiri


STORIE DI VAMPIRI LIBRO: IL CONTE MAGNUS

Titolo: Il conte Magnus
Autore: Montague Rhodes James
Anno di pubblicazione: 1989
n° PAGINE: 17
n° CAPITOLI: 1
Introduzione: si
Tempo della storia: passato
Tipo di narratore: esterno
Stile: racconto
Trama: L’autore aveva degli scritti di un certo signor Wraxall, uno scrittore di mezza età e benestante economicamente. Per scrivere un libro decise di fare un viaggio in Scandinavia e si stabilì in una locanda vicino alla villa di alcuni nobili del luogo. La grande casa aveva una chiesa, accanto a cui era stato costruito un mausoleo, che il primo membro della casata, il conte Magnus, aveva tenuto per se e per la famiglia.

La boutique del mistero di Buzzati: recensione


RACCONTI DI VAMPIRI BREVI

Questi era una specie di tiranno e si diceva che aveva partecipato ad un pellegrinaggio nero e che, da là, aveva portato con se qualche essere strano. Wraxall, incuriosito da questo personaggio, domandò al diacono della chiesa di fargli visitare il mausoleo. Quando andarono lo scrittore vide che nel centro della stanza c’era il sepolcro del conte coperto da una lastra di bronzo. Su questo strato era disegnato un uomo inseguito da una figura incappucciata e la scena era osservata da un’altura da un una persona avvolta in un mantello.