Riassunto dal capitolo 1 a 7 Promessi sposi: breve spiegazione dei capitoli da 1 a 7 de I Promessi Sposi di Alessandro Manzoni (2 pagine formato doc)

VOTO: 5 Appunto inviato da cece06

Riassunto dal capitolo 1 a 7 Promessi sposi - Il 1° capitolo inizia con una descrizione a volo d'uccello, cioè lo scrittore vede le due catene di monti che si restringono e lì c'è il lago di Como. Sulla riva di questo lago c'è Lecco, un piccolo borgo con un grande vantaggio: ospitare un comandante e dei soldati spagnoli i quali però violentano le donne, picchiano gli uomini e saccheggiano le vigne circondate da molte stradine. In una di queste stradine passeggia, leggendo abitualmente il suo breviario Don Abbondio, quando ad un certo punto, dove la strada si divide in due, Don Abbondio vede seduti sul muro dei Bravi, con aria molto seria. Hanno entrambi lunghi baffi arricciati, una cintura di cuoio, due pistole portano dei larghi calzoni. Appena visti Don Abbondio si guarda intorno per vedere se c'è qualche via di scampo, ma niente, così si fece coraggio.



Arrivato in prossimità dei Bravi, Don Abbondio si chiede se avesse fatto qualche errore, ma subito si accorge di non aver fatto niente. Così i Bravi, in nome di Don Rodrigo dicono al prete che il matrimonio tra Renzo e Lucia non si doveva fare, e se l'avesse detto a qualcuno sarebbero stati guai. Essendo Don Abbondio un tipo molto timoroso, (infatti dava sempre ragione al più forte per evitare guai) obbedisce senza contraddire. Così si avvia a casa, più morto che vivo. Entrato in casa, chiama subito al sua domestica Perpetua, una donna molto pettegola; Don Abbondio si fa portare da bere. Perpetua lo vede strano e gli chiede cosa gli fosse successo. Dopo attimi di silenzio e l'insistenza di Perpetua, Don Abbondio confessa tutto alla domestica che rimane stupita e gli dice di raccontare tutto all'arcivescovo, ma Don Abbondio non può, altrimenti i Bravi gli avrebbero fatto del male. Poi si avvia verso la sua camera e scompare.


Capitolo 2 Nel secondo capitolo abbiamo l'inserimento delle due figure protagonista del romanzo: Renzo e Lucia. In questo episodio Renzo si recò da Don Abbondio per chiedergli l'ora del matrimonio con Lucia e Don Abbondio, pur avendo fatto tutte le ricerche e i preparativi gli disse che non li poteva sposare, perché aveva da fare altre ricerche, ma la sua vera intenzione era quella di far passare più tempo possibile, per arrivare nel periodo dell'avvento, perché durante questo periodo i matrimoni non si potevano fare. Colto alla sprovvista Renzo chiese spiegazioni a Don Abbondio gli disse di pazientare per una settimana. Renzo se ne andò verso casa di Lucia, e ripensava al colloquio con Don Abbondio. Durante il suo tragitto incontrò Perpetua, che dopo tanti indizi, gli fece capire che c'era sotto qualcosa di più grosso e che non era colpa di Don Abbondio. Renzo tornò infuriato da Don Abbondio e minacciandolo per sapere come stavano le cose. Così D. Abbondio, convinto da Renzo fece il nome di Don Rodrigo. Renzo se ne andò e arrivò a casa di Lucia, dove gli spiegò come stavano i fatti. Lucia, che conosceva Don Rodrigo, non pensava che potesse arrivare fino a questo punto.


Continua »

vedi tutti gli appunti di lettere »
Carica un appunto Home Appunti