La Ricerca Operativa: riassunto

Appunto inviato da cilicia84 Voto 6

Ricerca Operativa: riassunto di matematica e definizione delle fasi della ricerca (3 pagine formato doc)

RICERCA OPERATIVA MATEMATICA: DEFINIZIONE

La Ricerca Operativa. Definizione: La Ricerca Operativa può essere definita come l’applicazione del metodo scientifico alle operazioni di vaste e complesse organizzazioni avente lo scopo di individuare i problemi ad esse inerenti e di fornire le soluzioni che meglio servano gli scopi dell’organizzazione nel suo insieme. La RO tiene conto del problema in questione sotto aspetti molteplici ed i suoi campi di applicazione sono svariati.

Ricerca Operativa: tesina di matematica


LA RICERCA OPERATIVA E LE SUE FASI

Fasi:
La risoluzione di qualsiasi problema di Ricerca Operativa si articola in più fasi:
Individuazione del problema da risolvere e raccolta di tutte le informazioni ad esso inerenti
•    In questa fase vengono individuate le variabili coinvolte e le condizioni a cui esse dipendono. Vengono individuate in particolare le variabili controllabili (dette anche d’azione) ovvero quelle di cui è noto e quantificabile il comportamento, e quelle non controllabili ovvero di cui non è possibile individuarne il comportamento se non in termini probabilistici, pur rimanendo comunque influenti.
Costruzione del modello matematico che riassuma le caratteristiche del problema.
•    Solitamente tale modello è espresso tramite una funzione di utilità che rappresenta il valore della prestazione del sistema. Essa è quindi rappresentata da una relazione del tipo U = f(xi,yj) dove xi rappresenta la variabile controllabile mentre  yj quella incontrollabile. Tali variabili sono poi soggette a vincoli esprimibili tramite equazioni e disequazioni nelle variabili controllabili x quali ad esempio i vincoli di non negatività detti anche di segno o quelli tecnici come l’indicazione di una quantità limitata di materia prima in un processo produttivo.
Analisi del modello matematico ed individuazione della soluzione ottimale
•    La soluzione ottimale è quella che rende massima o minima, a seconda dei casi, la funzione utilità. Essendo questo lo scopo di un problema RO tale funzione viene detta anche funzione obiettivo.
Verifica della bontà della soluzione
•    La funzione obiettivo può non risultare congrua per il miglioramento della situazione iniziale. Occorre quindi procedere ad una verifica della soluzione con eventuali modifiche del modello per renderlo più aderente alla situazione reale di riferimento.

Tesina sulla ricerca operativa


PROBLEMI DI SCELTA IN CONDIZIONI DI CERTEZZA

TEORIA DELLE DECISIONI:
In relazione ai problemi di scelta, con particolare riferimento a tutto ciò che è legato all’economia possiamo fare una distinzione tra:
•    problemi di scelta in condizione di certezza
â–«    Relativi a situazioni dove le conseguenze di una scelta possono essere identificate a priori (es. trovare il minimo costo di trasporto di un determinato bene, tutte le condizioni sono note)
•    problemi di scelta in condizioni di incertezza
â–«    Non possiamo determinare a priori in modo esatto le conseguenze di una determinata scelta (es. decidere la quantità da produrre di un determinato bene, ipotesi probabilistica non sapendo le vendite del mese venturo)
In relazione al tempo in cui si producono gli effetti delle scelte:
•    problemi di scelta con effetti immediati
â–«    Es. scelta della quantità mensile di bene da produrre o materie prime da utilizzare in una determinata produzione; scelta a ricaduta breve