Freud, le fasi dello sviluppo della personalità

Appunto inviato da moonshine666 Voto 5

riassunto sullo sviluppo affettivo e della personalità del bambino e spiegazione delle fasi di sviluppo: fase orale, fase anale, fase fallica, fase di latenza e la fase genitale (3 pagine formato doc)

FREUD FASI DELLO SVILUPPO DELLA PERSONALITA' - La psicologia suddivide lo studio del comportamento umano in tre grandi aree:
- Cognitiva, comprende fenomeni come la percezione, l’apprendimento, la memoria e l’intelligenza;
- Affettiva, comprende le emozioni e i sentimenti;
- Sociale, si esprime nel rapporto che si stabilisce con le altre persone.
Nel bambino la complessa interazione tra i fattori innati e i fattori acquisiti porta il soggetto a sviluppare un particolare stile di comportamento, dei modi specifici di entrare in rapporto con le persone e con gli oggetti. Gli psicologi chiamano tali caratteristiche personalità.

Leggi anche Fasi dello sviluppo della personalità: appunti

FREUD FASI DELLO SVILUPPO PSICHICO - La personalità è l’organizzazione dinamica di quei sistemi psicofisici e sociali che determinano il pensiero e i comportamenti caratteristici dell’individuo. Gli individui nascono con determinate predisposizioni che gli psicologi chiamano temperamento. La personalità si forma nel corso degli anni, attraverso numerose esperienze che il soggetto compie all’interno del proprio gruppo sociale. Secondo Freud alla base del comportamento umano vi sono le pulsioni: delle spinte istintuali che stimola l’individuo ad agire per limare le tensioni interne.
Esistono tre tipologie di pulsioni: pulsioni sessuali, pulsioni vitali ed egoistiche, pulsioni aggressive.

Leggi anche Sviluppo della personalità: le fasi

FASI DELLO SVILUPPO DI FREUD - Il bambino gratifica le proprie pulsioni attraverso il rapporto con la madre e con le altre persone del suo gruppo. Per mezzo di questi rapporti egli impara gradualmente a controllare i propri istinti e ad assumere comportamenti più maturi. Inizialmente il bambino non è in grado di distinguere il proprio corpo da quello materno ed è incapace di tollerare qualsiasi frustrazione. L’avidità e l’insaziabilità del bambino sono espressione non solo di pulsioni sessuali, ma anche di pulsioni aggressive. La madre soddisfa i bisogni del bambino ma gradatamente lo abitua a limitare le proprie richieste e lo indirizza verso comportamenti più maturi.

Leggi anche Fasi dello sviluppo, psicologia

FASI DELLO SVILUPPO SECONDO FREUD - Nel corso dell’infanzia si sviluppano le strutture fondamentali della personalità. L’Es è la prima di queste strutture utilizzata da Freud per indicare il carattere primitivo delle manifestazioni psichiche infantili. L’Es è presente fin dalla nascita e costituisce il polo pulsionale della personalità. I contenuti psichici delle pulsioni sono inconsci, in quanto una vita cosciente comincia a emergere solo quando, attraverso un processo di adattamento alla realtà, nel bambino si forma l’Io. Tale struttura si sviluppa grazie al processo di maturazione e agli insegnamenti dell’adulto, che diviene un modello con cui il bambino si identifica. L’Io comprende la percezione e il pensiero cosciente che pianifica e organizza le azioni. Grazie all’Io il bambino impara ad aspettare prima di dare soddisfazione alle pulsioni. Impara, inoltre, a scegliere i comportamenti che il suo gruppo sociale ritiene adeguati.