La Globalizzazione: riassunto

Appunto inviato da fedeikal Voto 6

Breve riassunto del fenomeno della globalizzazione analizzato sotto tutti i suoi punti di vista (2 pagine formato doc)

GLOBALIZZAZIONE: RIASSUNTO

La globalizzazione è un fenomeno che ha tramutato il mondo in una enorme rete sociale formata da legami economici, politici, culturali e sociali.  I tre fattori significativi per la nascita della globalizzazione attuale sono: l’espansione delle multinazionali, la nuova divisione internazionale del lavoro e la trasformazione a livello mondiale delle comunicazioni e dei mass-media. Lo sviluppo delle multinazionali ha dato vita alla globalizzazione produttiva grazie al trasferimento delle loro imprese occidentali nei paesi in via di sviluppo, attratte dai bassi costi di produzione. Grazie a questa dislocazione (o offshoring) le multinazionali possono operare in diverse zone del globo con una elevata convenienza economica. 

Cos'è la globalizzazione

LA GLOBALIZZAZIONE: ASPETTI POSITIVI E NEGATIVI

Tra i vantaggi per i paesi ospitanti vi sono l’aumento dei posti di lavoro, l’accesso alle tecnologie e ai mercati stranieri e la disponibilità dei capitali per la crescita interna, mentre alcuni svantaggi sono la perdita di indipendenza e un maggiore sfruttamento.  La  nuova divisione internazionale del lavoro è altrettanto determinante per la globalizzazione produttiva, e consiste nel disseminare la produzione in diversi paesi, ognuno specializzato in differenti ambiti produttivi a seconda delle risorse che possiede.  Anche l’espansione mondiale dei mass-media e di internet ha contribuito allo sviluppo della globalizzazione, accelerando la diffusione delle informazioni e facilitando gli scambi economici a livello globale, creando una “New Economy”. La nascita di queste tecnologie ha però creato una disuguaglianza digitale (digital divide) avvantaggiando le economie di chi le possiede.  Altri due importanti tipi di globalizzazione sono quella commerciale, consistente negli scambi di beni e servizi, e quella finanziaria, caratterizzata dal movimento dei capitali a livello mondiale. La  globalizzazione ha nel contempo avvantaggiato e sfavorito alcune nazioni del mondo, creando divari e disuguaglianze soprattutto tra i paesi del Nord e del Sud.Gli Stati del Nord sono quelli con una maggiore ricchezza ed una migliore aspettativa di vita, mentre quelli del Sud hanno un elevato tasso di mortalità dovuto alla malnutrizione, alla mancanza di acqua potabile e al difficile accesso alle cure mediche.

Cos'è la globalizzazione: tesina di geografia

LA GLOBALIZZAZIONE: PRO E CONTRO

Anche i paesi del primo mondo hanno però subito delle ripercussioni negative, come la perdita del senso di comunità, le malattie da stress, la criminalità e la paura per la nuova situazione mondiale. Inoltre, esiste il problema della sovrappopolazione, che ha dato vita al fenomeno dell’urbanizzazione, soprattutto nel terzo mondo. Questo eccesso di popolazione unito all’industrializzazione dovuta alla globalizzazione rappresenta una minaccia per l’ambiente e per le risorse naturali, causando cambiamenti climatici, inquinamento e riduzione delle risorse non rinnovabili.
Esistono infine tre importanti organismi internazionali che regolano l’economia mondiale: il World Trade Organisation (WTO), che si occupa del controllo delle regole del commercio mondiale abolendo i dazi delle frontiere