La Guerra Dei Trent'anni - Riassunto di Storia gratis Studenti.it

La guerra dei trent'anni: Riassunto (3 pagine formato doc)

VOTO: 5 Appunto inviato da ponysick

La guerra dei trent’anni
L’inizio della Guerra avviene in Boemia. Ferdinando I, re di Boemia e di Ungheria, viene eletto imperatore del Sacro Romano Impero nel 1556. Egli costringe le Diete ad annullare il proprio potere di elezione e a rendere ereditario i troni di Boemia e Ungheria. Secondo i suoi ordini gli succedono i figli Massimiliano II e Rodolfo II. In queste aree vi sono inoltre numerosi scontri religiosi tra cattolici e protestanti. Rodolfo emana così la Lettera di Maestà con la quale proclama la libertà religiosa nel paese. Alla morte di quest’ultimo gli succede il fratello Mattia, che proibisce alcuni luoghi di culto protestanti. La situazione degenera il 23 maggio 1618 con la defenestrazione di Praga, in cui tre rappresentanti dell’impero vengono gettati fuori da una finestra del castello di Praga.


La Boemia così, alla morte di Mattia, si oppone all’elezione di Ferdinando II d’Asburgo, eleggendo al suo posto l’elettore del Palatinato, Federico V. il conflitto degenera nella battaglia della Montagna Bianca in cui i boemi vengono sconfitti dalle forze imperiali. Viene così imposto il cattolicesimo e spodestato Federico V.
Le ragioni del conflitto esteso sono:
1. fermare la possibile rivincita delle forze di Ferdinando II d’Asburgo;
2. le ambizioni espansionistiche delle forze europee.
Si succedono diversi scontri fra potenze europee:
1. la Danimarca attacca l’impero di Ferdinando e viene sconfitta;


Continua »

vedi tutti gli appunti di storia »
Carica un appunto Home Appunti