Il Principato Di Augusto - Riassunto di Storia gratis Studenti.it
Controllo utente in corso...

il principato di augusto: pax augustea - modifica della costituzione riforma militare; la politica di augusto in campo economico; la pax romana e le guerre... (2 pagine formato doc)

VOTO: 5 Appunto inviato da costi90

LA CRISI POLITICA:LO SCONTRO TRA POPOLI E OTTIMATI IL PRINCIPATO DI AUGUSTO Ottaviano, dopo quasi un secolo di guerre civili, ristabilisce l'ordine a Roma; nel 9 a.C. inaugura l'Ara Pacis (altare della pace) e celebra la Pax Augusta, riportando la pace in patria e imponendola alle terre conquistate. Ottaviano riorganizza la penisola iberica in province Spagna, Lusitania e Betica), riorganizza anche la Gallia. La Gallia Cisalpina viene inglobata in Italia e i confini dell'Italia vengono portati alle Alpi. Con la sconfitta di Teutoburgo nel 9 d.C. Augusto rinuncia ad estendere i confini oltre il Reno e il Danubio; sono moltissime le province controllate dall'imperatore. L'Egitto, di cui Augusto è faraone è un possesso privato. PAG. 349 Nel 29 a.C. si celebrò il trionfo di Ottaviano che dopo decenni di guerra aveva riportato la pace a Roma. Ottaviano, però, doveva modificare la costituzione per poter governare come un sovrano senza dichiararsi tale (infatti i romani volevano essere cittadini e non sudditi). Nel 27 a.C. assunse il titolo di AUGUSTUS, nel 23 a.C. lasciò la carica di console e si fece conferire il Tribunato della Plebe e i Preconsolato con i quali poteva decidere sia la politica di Roma (con i poteri tribunizi) sia quella alla periferia dello Stato /con i poteri preconsolari). Poi rafforzò il senato, valorizzandone i poteri e facendo eleggere uomini di sua fiducia per garantire un collegamento tra centro e periferia. Non appena fu sicuro del potere, Augusto iniziò u8na politica mirata a stabilire ordine e pace, introdusse nuove cariche di governo affidate a funzionari da lui nominati e che solo lui poteva revocare. PRINCEPS AUGUSTUS (votava per primo influenzando così ha 2 cariche gli altri senatori) Tribunato della plebe preconsolato SENATO Potere Legislativo Elegge le magistrature tradizionali PROVINCE SENATORIE PROVINCE IMPERIALI NUOVI ORGANI DI GOVERNO (o Province populi) (o Province Caesaris) Prefetto urbano Territori pacificati territori di confine Prefetto dell'Annona Retti da preconsoli retti da funzionari sottoposti Prefetto dei Vigili Alla volontà diretta del princeps Prefetto del Pretorio Per combattere la corruzione Augusto introdusse (vedere schema) nuove cariche di governo direttamente nominati da lui: i Prefetti; il Prefetto Urbano che controllava l'amministrazione della città di Roma e aveva il compito di garantire l'ordine pubblico; il Prefetto dell'Annona, di rango equestre, che doveva provvedere all'approvvigionamento della città ed alla distribuzione gratuita del grano alla plebe; il Prefetto dei Vigili, capo della vigilanza notturna e dei pompieri, aveva funzioni di polizia, infine il Prefetto del Pretorio, sempre di rango equestre, comandante del quartier generale del principe, era il personaggio più vicino al principe e suo sostituto.. Augusto divise le province in: Province del popolo Province imperiali Le province del popolo (dette anche senatorie) erano controllate dal senato; le province imperiali erano dire Continua »

vedi tutti gli appunti di storia »
Carica un appunto Home Appunti
Pagina eseguita in 0.0186519622803 secondi