Sintesi della Prima guerra mondiale: breve e semplice

Appunto inviato da satoru95 Voto 6

descrizione delle vicende che hanno caratterizzato la Prima guerra mondiale. Sintesi dettagliata della Prima guerra mondiale, utile per gli esami di terza media (3 pagine formato doc)

SINTESI DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE: BREVE E SEMPLICE

La Prima Guerra Mondiale. La scintilla: L’Assassinio a Sarajevo (Serbia) dell’erede al trono degli Asburgo, Francesco Ferdinando, rappresentò la scintilla che il 28 giugno 1914 innescò il grande incendio della Prima guerra mondiale.
Germania: Russia e Austria si contendevano da tempo i territori dell’ex Impero ottomano, e la Germania era l’unica a non essersi appropriata neppure di una piccola fetta del territorio, così i tedeschi penetrarono a Istanbul e cominciarono ad appoggiare l’Austria-Ungheria contro la Serbia, e i turchi contro la Russia. Si scatenò così una guerra: Austria contro Serbia e Russia contro Germania.
Francia e Gran Bretagna: I francesi si allearono immediatamente coi russi rispondendo con un raid aereo su Norimbega alla richiesta di neutralità tedesca. Il potenziamento navale tedesco preoccupava inoltre l’Inghilterra, che chiedeva il rispetto della neutralità del Belgio. I tedeschi però attraversarono con le loro truppe il territorio belga, inimicandosi anche gli inglesi.

Riassunto della Prima guerra mondiale


SINTESI DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE STORIA

Le trincee: tutti inizialmente s’illusero che la guerra sarebbe durata poco; si protrasse invece per ben 4 anni, soprattutto grazia elle nuove armi messe a punto grazie al progresso scientifico. Furono innumerevoli i morti e i feriti. La rete ferroviaria trasportava ovunque soldati e forniture, la radiofonia facilitava enormemente la comunicazione, c’erano poi i sottomarini, le armi chimiche (come gas letali), tuttavia le strategie militari erano rimaste invariate. Nelle battaglie della Marna e di Verdun, le truppe tedesche avanzarono sin quasi a Parigi, ma furono fermate dai francesi che le respinsero e contrattaccarono, il tutto con la perdita di innumerevoli vite umane; nonostante ciò, grosso modo, la battaglia ristagnava in una situazione di stallo, sia in mare che in terra, soprattutto nelle trincee (veri e propri inferni).

Prima guerra mondiale, riassunto dettagliato: storia, cause e conseguenze


CONTENDENTI DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE

La guerra si allarga: i paesi in guerra, i cui soldati erano ormai stremati, si convinsero che l’unico modo per terminare velocemente la guerra era trovare nuovi alleati. Così il Giappone si alleò con l’Inghilterra e la Turchia con la Germania.
L’Italia: Era vincolata alla Germania e all’Austria dalla Triplice Alleanza, ma si era dichiarata neutrale e aveva l’obbligo di intervenire solo nel caso in cui uno dei suoi alleati fosse stato aggredito. Il paese in effetti era ancora economicamente inadeguato a sopportare il peso di una guerra. Tuttavia la voglia di rivendicare le terre irredente (Trentino e Venezia-Giulia) e sottrarle all’impero asburgico riunì numerosi italiani in vari schieramenti interventisti (interventisti democratici, liberal-democratici, radicali, socialisti-democratici e riformisti). Per gli interventisti-nazionalisti poi si trattava di un’occasione per elevare l’Italia a “grande potenza”, oltre che di conquista delle “terre irredente” (a essi si unì Benito Mussolini).

Prima guerra mondiale: riassunto schematico