Storia di Roma: riassunto dalla fondazione fino a Ottaviano

Appunto inviato da simoxp43 Voto 6

Storia di Roma: riassunto della storia di Roma antica, dalla fondazione di Roma fino a Ottaviano (9 pagine formato doc)

STORIA DI ROMA: RIASSUNTO DALLA FONDAZIONE FINO A OTTAVIANO

La storia di Roma dalla fondazione alla morte di Ottaviano. La fondazione di Roma, deriva da più leggende:
1.    L'eroe erea, scappato da troia, si rifugiò nel lazio deve sottomise le popolazioni e fondò lavinio, dopo avere sposato Lavinia, figlia del re Latino
2.    Il figlio di Erea, Julio, si stabilì sui monti albani dove fondò Alba Longa
3.    Io dio Marte sedusse la figlia del re Silvia di Alba longa e ebbe 2 figli. Il re Amulio, ottene il permesso di farla seppellire viva e abbandonò i gemelli nel tevere. Questi furono allattati da una lupa e poi trovati da un contadino.
Diventati grandi questi uccisero il re Amulio e fondarono una città. Dopo avere combattuto contro il fratello, Romolo diventà re di Roma. Per consentire di formare nuovi abitanti, i romani rapirono le donne da un banchetto sabino. Tarpea, figlia del re del campidoglio, mentre si recava fuori città, incontà Tito Tazio, il re dei sabini. Gli disse che se gli avrebbe donato tutto quello che aveva al brtaccio, gli avrebbe aperto le porte di Roma. Questo accetta e una volta entrato uccide gli abitanti e fa scappare Romolo.

Storia di Roma: riassunto dal 750 a.C. al V sec d.C.


STORIA DI ROMA RIASSUNTO BREVE: ORIGINI

Le origini. Le ricerche archeologiche, hanno dimostrato che i primi insediamenti nel lazio iniziarono del 5 e 6 secolo, dove si estendeva una pianura di 2000 Km/2. In questa pianura scorreva il Tevere e c'erano 7 colli. Sotto il regno di Anco Marzio, nel primo periodo della monarchia, venne costruito un ponte che li collegava, favorendo così il commercio. Questa lega venne chiamata il Settimozio. La vera città di Roma, venne creata poco dopo, grazie anche ai nuovi insediamenti per il commercio. I vari villaggi si diedero un capo, il “rex”.  Roma di basava sull'agricoltura e durante il governo dei re tarquini, c'era un commercio internazionale, che permise l'introduzione della moneta nell'4 secolo.
Colli:
•    Capitolino
•    Qurinale
•    Viminale
•    Esquilino
•    Platino
•    Celio
•    Aventino
Re:
•    Romolo
•    Numa Pompilio
•    Tullio Ostilio
•    Anco Marzio
Etruschi
•    Tarquino Prsico
•    Servio Tullio
•    Tarquino il superbo

Storia di Roma: riassunto


STORIA ROMANA IN BREVE: L'ORGANIZZAZIONE POLITICA

L'organizzazione politica. Nei primi secoli della sua storia, Roma era una città stato simile a quelle greche, con un unico magistrato chiamato rex eletto a vita. Durante il periodo monarchico (che durò 2 secoli e ½) ci furono 7 re.
Il compito del rex era quello di comandare la città in guerra e di rappresentarla davanti agli dei.
Oltre al rex, c'erano 2 assemblee:
1.    il senato che era composto da diversi capi di gruppi famigliari, i senatori erano in totale 300. Questo aveva il compito di “associare” il re nelle decisioni e veniva consultato per le nuove leggi. Di questo facevano parte gentes (persone libere che ritenevano di avere lo stesso discendente) e familiae (persone libere e schiavi). Ma solo i capi delle gentes potevano sedere in senato.
2.    I comizi curiati erano in totale 30 (10 persone per tribù). Questi dovevano: formare l'esercito, eleggere i senatori, e potevano dichiarare guerra.

Storia di Roma: riassunto dalle origini al IV sec. d.C.


LA STORIA DI ROMA ANTICA: LE CLASSI SOCIALI

Classi sociali. C'erano principalmente 2 gruppi di persone:
1.    i patrizi che erano i ricchi, e che erano quelli che godevano di tutti i privilegi
2.    i plebei che erano il popolo e dovevano lavorare per i patrizi. In seguito otterranno l'accesso al consolato (446)
3.    i clienti che erano delle persone “salvate” da un partono e dovevano prestare dei servizi presso di lui. Tra il patrono e i clienti c'era una convivenza di reciproca fiducia. Nell'età romana, c'era un sistema patriarcale dove il capofamiglia era il più anziano e tutti dovevano sottostare a lui.