Grandi speranze (Great Expectation): Un grande libro di Dickens (dati esterni, riassunto, fabula, sequenze, personaggi, tempo, comento). Scheda libro. (3 pagine formato doc)

VOTO: 6 Appunto inviato da 256891

AUTORE: Kipling Rudyard (Nobel per la letteratura nel 1907) DATI ESTERNI TITOLO: Grandi speranze (Great Expectation) ANNO DI PRIMA EDIZIONE: AUTORE: Romanziere inglese tra i più popolari della storia della letteratura di ogni tempo, capace di creare storie immortali con una scrittura abilissima e comprensibile a tutti, Charles Dickens nasce il 7 febbraio 1812 presso Portsmouth, secondo di otto figli. Il padre John era impiegato all'ufficio della Marina e la madre Elizabeth Barrow era figlia di un funzionario statale. Il piccolo Charles John Huffman Dickens (questo il suo nome completo) sviluppa già nella prima adolescenza una profonda passione per la lettura ma, quando il padre viene arrestato per debiti egli conosce il duro lavoro del manovale e lo sfruttamento dei minorenni, vero scandalo dell'Inghilterra di allora. A partire dal 1825 Charles riprende gli studi presso la Wellington Academy di Hampstead Road; la abbandonerà però due anni dopo perché il padre non potrà più permettersi la retta di iscrizione. Comincia quindi a lavorare come fattorino presso uno studio legale per passare l'anno successivo all'attività di cronista parlamentare, fino ad ottenere nel 1829 l'incarico di giornalista presso la Law Courts dei Doctors in società col cugino Thomas Charlton Il 1837 è l'anno del primo grande successo ottenuto sia con i fascicoli a puntate di "Oliver Twist" che con i "Quaderni di Pickwick" (poi diventato il celebre "Circolo Pickwick"): due capolavori assoluti che rimarranno per sempre nella storia della letteratura mondiale. Questo è un periodo creativo eccezionale per Dickens: in questi anni lo scrittore genera le sue opere maggiori (La bottega dell'antiquario, Canto di Natale), culminate con la pubblicazione di "David Copperfield". La sua fama finalmente si diffonde sia in Europa che in America tanto che nel luglio 1844 sbarca a Genova con la famiglia al completo. Malgrado l'ancor giovane età Charles Dickens è quasi una gloria nazionale: è il responsabile di una vera e propria febbre di massa, sempre impegnato in letture pubbliche delle sue opere. Nel 1852 inizia la pubblicazione di “Casa Desolata”, cinque anni dopo esce “David Copperfield” e nel 1860 pubblica “Grandi Speranze”. “Il nostro comune amico”, l'ultimo romanzo compiuto di Dickens, va in stampa nel 1864. Nel 1869 comincia a scrivere la sua ultima opera, "Il mistero di Edwin Drood", rimasta purtroppo incompiuta. Le sue condizioni fisiche sono ormai critiche. Ridotto al lumicino da complicazioni polmonari protratte, subisce un'emorragia cerebrale che lo porta alla morte il giorno successivo: è il 9 giugno 1870. Verrà sepolto il 14 giugno con grandi onori nel Poet's Corner in Westminster Abbey. I romanzi di Dickens, pur con risultati differenti, rappresentano uno dei momenti più alti del romanzo sociale dell'Ottocento; le sue descrizioni di ambienti, situazioni e personaggi rappresentano un quadro fondamentale per comprendere la società Continua »

vedi tutti gli appunti di italiano »
Carica un appunto Home Appunti