Viaggio Al Centro Della Terra - Scheda-libro di Italiano gratis Studenti.it

Viaggio al centro della terra: Relazione del libro di Jules Verne_autore, opera, analisi, commento (7 pagine formato doc)

VOTO: 6 Appunto inviato da debbydt

Jules Verne nacque a Nantes l'8 febbraio 1828 Jules Verne: Relazione di L'AUTORE Jules Verne nacque a Nantes l'8 febbraio 1828. Ad undici anni, tentato dallo spirito d'avventura, cercò d'imbarcarsi clandestinamente sulla nave “La Coralie”, ma fu scoperto per tempo e ricondotto in famiglia. A vent'anni si trasferì a Parigi per studiare legge, e, nella capitale, entrò in contatto con il miglior mondo intellettuale dell'epoca. Frequentò soprattutto la casa di Dumas padre, dal quale venne incoraggiato nei suoi primi tentativi letterali. Tentò dapprima la carriera teatrale, scrivendo commedie e libretti d'opera; ma lo scarso successo lo costrinse nel 1856 a cercare un'occupazione più redditizia presso un agente di cambio a Parigi. Un anno dopo sposava Honorine Morel. Nel frattempo entrava in contatto con l'editore Hetzel di Parigi e, nel 1836, pubblicava il romanzo “Cinque settimane in pallone” che annunciava i temi delle opere successive. La fama e il successo giunsero fulminei. Lasciato l'impiego, si dedicò esclusivamente alla letteratura e un anno dopo l'altro - in base a un contratto stipulato con l'editore Hetzel - venne via via pubblicando i romanzi che compongono l'imponente collana dei “Viaggi straordinari - I mondi conosciuti e sconosciuti” e che costituiscono il filone più avventuroso della sua narrativa. “Viaggio al centro della terra”, “Dalla Terra alla Luna”, “Ventimila leghe sotto i mari”, nel quale compare il capitano Nemo, “L'isola misteriosa”, “Il giro del mondo in 80 giorni”, “Michele Strogoff” sono titoli di alcuni dei suoi libri più famosi. La sua opera completa comprende un'ottantina di romanzi e racconti lunghi, e numerose altre opere di divulgazione storica e scientifica. Interprete dell'interesse per la scienza e per le invenzioni che caratterizzava il pubblico dei lettori nell'Ottocento, suscitò un generale entusiasmo intorno alla propria opera, conquistando lettori sia fra gli adolescenti sia fra gli scienziati e gli appassionati di scienza. Avvalendosi di un'accurata documentazione nell'elaborazione delle storie, nei suoi circa ottanta romanzi, Verne previde, con notevole approssimazione alla realtà, numerose conquiste scientifiche e innovazioni tecnologiche del Novecento: il volo nello spazio, i sottomarini, gli elicotteri, l'aria condizionata, i missili telecomandati, il cinema d'animazione. Con il successo giunse anche l'agiatezza economica e Verne nel 1872, si stabilì definitivamente ad Amiens, dove continuò il suo lavoro di scrittore, conducendo, nonostante la celebrità acquistata, una vita semplice e metodica. La sua produzione letteraria ebbe termine solo poco prima della morte, sopravvenuta a settantasette anni, il 24 marzo 1905. Vero e proprio padre della fantascienza, Jules Verne creò una narrativa poco problematica ma ottimisticamente ricca d'invenzioni, e la sua fortuna accompagnò la fiducia nel progresso. Continua »

vedi tutti gli appunti di italiano »
Carica un appunto Home Appunti