Se Questo Un Uomo: Scheda Libro - Scheda-libro di Letteratura gratis Studenti.it
Controllo utente in corso...

se questo un uomo: scheda libro: biografia dell autore; ambientazione e periodo; trama; analisi dei personaggi; tematiche principali; riflessioni e considerazioni personali; stile (10 pagine formato doc)

VOTO: 6 Appunto inviato da paoeeta

“Se questo un uomo” “Se questo un uomo” TITOLO: Se questo un uomo.AUTORE: Primo Levi.EDITORE: Einaudi.LUOGO E ANNO DI PUBBLICAZIONE: Stampato presso G. Canale e C., S.p.A., Borgaro (Torino). Prima ed. 1958.GENERE LETTERARIO: storico - autobiografico. BIOGRAFIA DELL' AUTORE: Primo Levi nato nel 1919 a Torino, fu deportato ad Auschwitz durante la seconda guerra mondiale. Direttore di una fabbrica di resine e “chimico militant e” come ama autodefinirsi, diventato scrittore dopo l'incubo dei lager, non per il piacere della vendetta ma per riaffermare la possibilit di un uso ragionevole della vita di un uomo. I suoi libri, ferocemente commemorativi, sono tuttavia percorsi da un tenace amore per la vita, da un'ironia sottile, una sorta d'allegria per questa vita che si pu finalmente ricominciare a vivere. Nel 1947 ha pubblicato il suo primo libro, SE QUESTO E' UN UOMO, in cui narra le vicende della sua deportazione in Germania e della permanenza nei vari campi di concentramento nazisti. Il secondo libro LA TREGUA (1963), che costituisce la naturale continuazione del primo, la storia del ritorno a casa, della lenta riconquista della civilt. Nel 1967 ha vinto il premio Bagutta con un volume di racconti fantastici, STORIE NATURALI, che mettono sotto accusa la societ contemporanea, un tema ripreso nel 1971 con VIZIO DI FORMA. Nel 1975 con il sistema periodico ritorna ai temi autobiografici, nel 1979 vince il Premio Strega con LA CHIAVE A STELLA, e nel 1982 pubblica SE NON ORA QUANDO?, il suo primo romanzo. AMBIENTAZIONE E PERIODO: Il libro ambientato in un campo di sterminio, quello d'Auschwitz, che si trova in Polonia, nel periodo della seconda guerra mondiale, precisamente dal febbraio 1944 al 27 gennaio 1945. TRAMA: Tutti gli ebrei vengono radunati in un campo, da dove nel febbraio del 1944 vengono trasferiti nel campo di concentramento di Auschwitz. Durante il viaggio in treno nel suo vagone erano in 45, ed erano molto stretti. All'arrivo ad Auschwitz vennero divisi uomini e donne. Poi vengono divisi in blocchi, e portati in una stanza in cui vengono fatti spogliare. Vengono a sapere che devono lavorare, e che sono meno di niente. Tutti dovevano lavorare a parte i malati. Lavoravano tutto il giorno per tutte le ore di luce. A sera tarda gli viene assegnato il suo blocco il numero 30, e la sua cuccetta, dove c' gi Diena, che pur essendo molto stanco lo accoglie amichevolmente. Non riesce a dormire, e continua a porre domande, a cui per anche Diena non sa dare risposta. Ad un certo punto gli viene ordinato il silenzio, e lui dorme, ma non un sonno profondo, sempre pronto a contransi per difesa, si sente minacciato, e gli sembra di dormire su di una strada o su un ponte. Ecco la sveglia, in pochi minuti bisognava vestirsi, ed andare verso il lavatoio. Questo, un ambiente poco invitante, l'acqua non potabile ed a un odore disgustoso. Dopo una sola settimana si era gi stancato da lavarsi, pe Continua »

PERSONE: primo levi
vedi tutti gli appunti di letteratura »
Carica un appunto Home Appunti
Pagina eseguita in 0.12766289711 secondi