IL PROBLEMA DELLA DROGA: Traccia: La droga è una macchina distruttrice tra i giovani e ancora oggi non si ha una strategia. (2 pagine formato doc)

VOTO: 5 Appunto inviato da fitnesspersonaltrainer

La droga è una macchina distruttrice tra i giovani e ancora oggi non si ha una strategia La droga è una macchina distruttrice tra i giovani e ancora oggi non si ha una strategia. Il candidato esprime le proprie considerazioni sui possibili rimedi a questa piaga sociale. Negli ultimi anni il fenomeno della droga ha subito un'incremento, nonostante il continuo impegno da parte delle forze dell'ordine che tutti i giorni cercano di contrastare questo nemico. I consumatori di droghe infatti sono sempre più giovani e soprattutto minori di età. È ormai noto oggi che i consumatori di droga ne fanno un uso esagerato perché gli effetti prodotti da queste sostanze creano un paradiso artificiale o benessere psicofisico anche solo per tempi brevi, effetti che non sono visibili nella vita sociale. I possibili rimedi a questo fenomeno dilagante non sono ancora molti, per i tossicodipendenti esistono associazioni di volontariato o comunità terapeutiche che hanno lo scopo di recuperare i tossicodipendenti e di reinserirli nella società e nel mondo dell'lavoro, ma non sono sufficienti per debellare questa piaga. Personalmente, credo che ci debba essere più prevenzione che non si ottiene nulla diffondendo programmi televisivi o films che rappresentano storie di giovani intossicati. Neppure adatta mi sembra la legalizzazione delle droghe, che metterebbero a portata di mano queste sostanze, agevolandone l'uso. Sicuramente il potere politico potrebbe fare molto, se potesse avvalersi di un coordinamento internazionale; si potrebbe ad esempio proibire ovunque la coltivazione delle droghe per ridurre le dimensioni del fenomeno. Ma in attesa che i governi prendono misure più opportune per eliminare questa piaga sociale, l'unica prevenzione resta la culturizzazione dell'essere umano. La famiglia, in questo contesto, ha sicuramente un ruolo fondamentale inculcando nei propri figli principi morali, come pure la scuola la quale può servire a fare chiarezza divulgando informazioni sulle droghe e sottolineando quali sono e quali saranno in futuro gli effetti collaterali devastanti sull'organismo di chi ne fa uso nonché dell'immenso danno per le generazioni future. Tanti, soprattutto i giovani oggi sono convinti che il tossicodipendente è colui che si buca con una siringa e mette a rischio la propria vita, contraendo infezioni oppure morire di overdose, ma non è così, il tossico è colui che fa uso di qualsiasi droga: cocaina inalata per via olfattiva, marjuana, Ectasy, Haschisc ecc. Si può diventare dipendenti da droghe senza nemmeno rendersene conto. Prevenire significa anche rendere consapevoli chi ne fa uso, dei danni che può fare alla società, ad esempio comprare droga significa dare soldi a un malavitoso e finanziare il traffico illegale di stupefacenti, che , spesso come ci dicono i media reinvestono i soldi guadagnati con la droga per comprare armi oppure per organizzare attentati terroristici. Insomma ne vale la pena pagare un criminale per autodistruggersi? In conclusi Continua »

vedi tutti gli appunti di attualita »
Carica un appunto Home Appunti