La Violenza Tra I Giovani - Tema di Italia gratis Studenti.it

La violenza tra i giovani: Elaborato sulla diffusione della violenza tra i giovani e sul collegamento tra violenza e videogiochi, violenza e internet (1 pagine formato doc)

VOTO: 3 Appunto inviato da pici89

Negli ultimi tempi, in seguito ad un aumento della violenza tra i minori, è stato attribuito a tv, cinema, internet e videogiochi la colpa di mostrare troppe brutalità, col rischio che questo possa avere effetti negativi sui comportamenti degli adolescenti. Personalmente credo che non si possa addossare ai media questa colpa, ma che sia la responsabilità dell’individuo ad influire maggiormente. La maggior parte dei ragazzi, al giorno d’oggi, cerca la violenza; più il film è violento più i giovani corrono al cinema, ne è un esempio l’imminente uscita del film di Mel Gibson “Apocalypto”, che promette di presentare molte scene di crudeltà. Credo che Mel Gibson dovrà ringraziare soprattutto i telegiornali che hanno dato così tanta importanza soltanto all’aspetto violento. Questa cosa è già successa in un altro film del regista americano ovvero “La Passione di Cristo”. Ho visto il film e a mio parere è resa molto bene la storia di Cristo, la sua bontà e l’ambientazione, anche grazie all’originalità portata con l’uso dell’aramaico. Nonostante questo, il film, è stato pubblicizzato solo per la sua violenza, allontanando quella parte di pubblico impressionabile, ma che ama la storia e attirando maggiormente coloro che sono interessati alla brutalità delle scene. Per quanto riguarda i videogiochi, attraverso un sistema di classificazione di fasce d’età, viene riportata un’icona che descrive il tipo di gioco (violento, volgare, horror, spinto, discriminante) e l’età adeguata all’utilizzo. Il videogame più venduto è più richiesto nell’anno 2005 è “God of war”, un gioco vietato ai minori di 18 anni; quindi chi acquista questo gioco è ben consapevole della ferocia che vi può trovare. Stesso ragionamento avviene per la televisione. Ogni programma o film contenente violenza è segnalato attraverso un indicatore colorato. Più reale e più brutale è la violenza che si trova su internet; esempi noti a tutti sono i video raffiguranti l’impiccagione di Saddam, le esecuzioni dei prigionieri americani finiti nelle mani dei terroristi islamici ecc. ecc. Per la diffusione di questi filmati si può sicuramente addossare la colpa a chi gli ha resi pubblici, ma bisogna ricordarsi che solo chi è veramente esperto e pratico nell’utilizzo di internet è in grado, dopo ore di ricerca, di trovarli. Anche in questo caso la ricerca della violenza è voluta. Continua »

vedi tutti gli appunti di italia »
Carica un appunto Home Appunti