Pena Di Morte: Tema Svolto - Tema di Italiano gratis Studenti.it

Pena di morte: tema svolto: tema sulla pena di morte nel mondo, con riferimenti e citazioni di Cesare Beccaria (3 pagine formato doc)

VOTO: 6 Appunto inviato da annyk

PENA DI MORTE TEMA SVOLTO

Molti problemi oggi giorno affligono l'uomo le cause sono svariate dalle continue carestie nei paesi sotto sviluppati alle pena di morte . Oggi giorno vi sono molti problemi che preoccupano il mondo dalle continue carestie nei paesi sotto sviluppati alle guerriglie molto frequenti in quei paesi dove lo Stato non ha ancora ben delineata la sua politica. Le cause a questi problemi mondiali sono svariate come le soluzioni che migliaia di scienziati, politici e filosofi propongono ogni giorno. Alcune di queste soluzioni basano la loro forza su un mezzo ahimè molto usato soprattutto contro piccole minoranze etniche o contro esponenti politici scomodi, in altre parole la violenza. Il tema principale del XXI secolo che riguarda la violenza è l'abolizione sulla pena di morte in alcuni stati dove questa è ancora presente.

Tema svolto sulla pena di morte


TEMA SVOLTO SULLA PENA DI MORTE DI CESRE BECCARIA

La pena di morte rappresenta, quindi una delle grandi questioni che preoccupano il mondo e che nello stesso tempo dividono l'opinione pubblica in favorevoli e contrari. Per la mia educazione cristiana e per le informazioni che sono riuscita a ricavare da ricerche e dai media sono arrivata alla conclusione che sono contraria alla pena di morte e favorevole alla sua abolizione, in quanto penso che sia diritto d'ogni essere umano vivere, e non vedo come un qualsiasi uomo possa prendere decisioni sulla vita o sulla morte di un suo simile.

Pena di morte: tema argomentativo


TEMA SULLA PENA DI MORTE NEL MONDO

Noi abbiamo l'unico, ma gravoso, compito di rieducare, e non punire, chi ha sbagliato. “ Qual può essere il diritto che si attribuiscono gli uomini di trucidare i loro simili? ” dall'opera “ Dei delitti e delle pene ”. In paesi come Iran, Iraq, India, Cina e inaspettatamente negli Stati Uniti, nonostante un sistema giudiziario assai evoluto, la pena di morte è presente e molto usata per punire crimini come l'omicidio o lo stupro, e in quelli politicamente meno sviluppati come per l'appunto Iran o Cina questa è usata per punire anche un banale furto. Su quest'argomento come ho detto poc'anzi il mondo si divide in due fazioni ben distinte, i favorevoli e i contrari. Le motivazioni contrarie al reintegro della pena di morte sono basate soprattutto su motivi morali, che sono appoggiati dal diritto alla vita d'ogni singolo uomo. Dai molti documenti e dai resoconti degli anni passati è possibile evidenziare come questi principi erano calpestati; infatti, le sentenze non erano solo una violenza fisica ma anche psicologica. Ad esempio chi era condannato alla sedia elettrica era messo tre giorni, prima della sua esecuzione, in una cella da dove si vedeva la stanza dove era posto lo strumento di morte. In questo modo il prigioniero moriva ancor prima di morire, si aveva in altre parole l'annullamento della persona stessa, una così detta doppia morte. Non sono da sottovalutare gli errori giudiziari che possono condannare e di conseguenza uccidere un innocente o un vero pentito. Molti di questi casi sono avvenuti negli USA, dove centinai di detenuti a tutto oggi, sono stati uccisi ingiustamente mentre, il vero colpevole, girava libero per le strade. Un esempio lampante c’è stato riproposto dai media che riguarda la vicenda di due nostri connazionali, Sacco e Vanzetti, condannati ingiustamente per motivi politici e per favorire la carriera di un procuratore, riabilitati dopo circa 50 anni dalla loro morte.

Pena di morte: tema


TEMA SCUOLA MEDIA SULLA PENA DI MORTE

Per evitare di utilizzare la pena di morte molti stati, compreso l’Italia e tutta l’Europa, hanno preferito come pena l’ergastolo più educativo della pena capitale. Ciò è stato dimostrato anche da un gruppo di criminologi, infatti, la pena di morte può addirittura in certi casi avere effetti contrari e l’unico modo per soffocare la violenza , non è altra violenza, ma sta nell’aumentare le probabilità di scoprire il reato aumentando di conseguenza la sorveglianza. Gli stessi parenti e amici della vittima del crimine hanno dichiarato che non si sentono per nulla soddisfatti se l’omicida è stato ucciso dalla “Legge”, lo sarebbero solo se ciò servisse a riportare in vita la vittima se servisse cioè realmente a ristabilire un equilibrio naturale. In più tale procedura è molto più costosa dell’ergastolo, basti pensare che in Florida uccidere un uomo viene a costare ben 3,1 milioni di dollari. Oltre quindi ad essere una procedura amorale è anche dannosa all’economia dello stesso paese non è in pratica sinonimo di risparmio come in molti pensano.

Tema sulla pena di morte


OPINIONI SULLA PENA DI MORTE: CESARE BECCARIA

Dalla parte dei contrari è indispensabile citare il grande Cesare Beccaria , economista e filosofo milanese, che divenne famoso per aver denunciato pubblicamente, tramite un suo libro,“Dei delitti e delle pene”, la pena di morte e la sua inutilità, riuscendo a smuovere la politica di quel tempo e dando così il via a una rivolta globale. Egli stesso confida nell’animo di pochi suoi sostenitori con queste parole:“ La voce di un filosofo è troppo debole contro i tumulti e le grida di tanti che son guidati dalla cieca consuetudine, ma pochi saggi che son spersi sulla faccia della terra mi faranno eco nell’intimo de’ lor cuor ”.

Continua »

vedi tutti gli appunti di italiano »
Carica un appunto Home Appunti