Tema Sull'aborto - Tema di Italiano gratis Studenti.it

Tema sull'aborto: Tema sull'aborto: diverse opinioni dei favorevoli e contrari (2 pagine formato doc)

VOTO: 5 Appunto inviato da shejla77

Aborto Aborto La parola aborto deriva dal latino e significa letteralmente “venire al mondo prima del giusto tempo”; espressioni come interruzione della gravidanza o della maternità vengono utilizzate come sinonimi di aborto. Erroneamente viene utilizzata anche l'espressione “infanticidio”che designa l'uccisione di chi è già nato. Nel campo medico, aborto, significa espulsione dell'embrione nel periodo che va da 0 giorni a 6 mesi, in quanto dopo tale periodo il bambino può nascere e sopravvivere, se s'interrompesse la gravidanza allora, sarebbe un infanticidio. L'aborto può avvenire per cause naturali (aborto spontaneo) o per volontà umana (aborto procurato).

L'ABORTO DAL PUNTO DI VISTA ETICO E RELIGIOSO (Clicca qui >>)


L'aborto spontaneo avviene generalmente entro la 22°settimana di gestazione, l'aborto volontario avviene mediante intervento chirurgico, entro 90 giorni di gravidanza, oppure mediante l'assunzione della pillola del giorno dopo, che deve essere assunta entro 72 ore dal concepimento. La pillola del giorno dopo è legale, poiché considerato un farmaco anticoncezionale, la pillola abortiva RU 486 è illegale in Italia, mentre in altri stati è legale. Il dibattito si apre sul concetto di “persona”: diverse sono le opinioni degli studiosi, da Locke a Hume ed Hegel il concetto si è arricchito e modificato, ed è tutt'ora discusso in ambito non solo medico ma anche giuridico. La complessità dei problemi che affliggono la società moderna, ha reso necessario un approfondimento, oltre che sul concetto di “persona”, anche sulla questione “quando inizia la vita di una persona?”. A riguardo si sono definiti tre atteggiamenti differenti: l'impostazione convenzionalista sostiene che un essere umano già nato può essere definito persona, mentre l'embrione è inteso come prodotto del concepimento, una parte biologica della madre; l'impostazione essenzialista sostiene che si parla di persona al momento del concepimento, e come la morte clinica viene determinata dall'encefalogramma piatto, così la nascita si stabilisce con l'inizio dell'attività cerebrale, si parla di persona dopo i primi quaranta giorni dal concepimento del feto; l'impostazione fenomenista sostiene che la persona è un soggetto unico e irripetibile, pertanto l'embrione non è persona fino ai dieci giorni, ovvero quando lo zigote può dividersi dando origine a due o più embrioni.

L'ABORTO NEL MONDO GRECO, ROMANO, EBRAICO, CRISTIANO E ISLAMICO (Clicca qui >>)

(questa teoria è limitata in quanto l'ibridazione dello zigote accade accidentalmente e non per il meccanismo evolutivo). Detto ciò emergono diverse posizioni etico-morali riguardo al problema dell'aborto: fino agli anni '70 la legge italiana proibiva l'aborto e prevedeva, per le donne che lo praticavano, pene da 1 ai 4 anni di detenzione. Nel '78 venne approvata la legge che dettava le norme per la tutela sociale della maternità e sull'interruzione volontaria della gravidanza, dopo accurate analisi, entro i primi 3 mesi di gestazione.

L'ABORTO DAL PUNTO DI VISTA DELLA BIOLOGIA (Clicca qui >>)

Continua »

vedi tutti gli appunti di italiano »
Carica un appunto Home Appunti