Cristo si è fermato ad Eboli di Carlo Levi

Appunto inviato da peppatencha Voto 3

Elaborato sul romanzo con cenni biografici dell'autore (3 pagine formato doc)

Carlo Levi nasce nel 1902 a Torino, in una nota famiglia dell'alta borghesia, si laureò in medicina, senza esercitare perché le sue condizioni economiche gli permettevano di non lavorare e di dedicarsi alle sue passioni.

La famiglia di tradizione socialista influenzò la mentalità dell'autore infatti collaborò con la redazione del giornale " la rivoluzione liberale" e diresse il giornale clandestino " lotta politica". L'impegno che mise nella lotta anti-fascista giunse all' "orecchio" del Regime che lo fece arrestare e fu mandato al confino il Lucania, dove vi rimase un anno. Liberato andò in Francia, e ritornò in Italia per unirsi alla lotta partigiana. La vita di Carlo Levi fu profondamente segnata dall' anno che ha trascorso al confine. Infatti "Cristo si è fermato ad Eboli" è il reportage di quei giorni e contiene una forte denuncia verso il regime fascista e sulla condizione dei contadini del meridione.

La vicenda inizia con il trasferimento di Levi da Grassano ad Aliano, accompagnato da due carabinieri che lo scortano e presentano al podestà e al brigadiere. Finite le presentazioni Levi si rende conto che il paesaggio che si trova davanti è molto brusco e si prospettano davanti due anni di esilio nell'ozio in quel paesino sperduto dal mondo