Tema su Halloween: significato e storia della festa

Appunto inviato da danylatremenda Voto 7

Significato, storia della festa di Halloween e l'usanza di travestirsi nella notte di Halloween: tema svolto (1 pagine formato doc)

TEMA SU HALLOWEEN: SIGNIFICATO E STORIA DELLA FESTA

Halloween è una festività importata per il nostro paese e con il passare degli anni aumentano il numero di persone che la festeggiano con feste organizzate nei locali, o tra amici, composte da balli, ed intrattenimento all’insegna del terrore e dei colori nero e arancione.
I costumi della notte possono essere rappresentati da diavoli, streghe e altri miti simbolici dell’horror, ma anche d travestimenti di personaggi dei film dell’orrore, tipo Freddy Krueger, Dracula, ecc.; ma vediamo da dove ha origine questa festività.
La parola “Halloween” ha origini cattoliche.
Nella chiesa cattolica, infatti, si festeggia la festa di tutti i Santi, cioè viene dedicato il 1° Novembre ad “Ogni Santi”, che nell’antichità veniva denominato: All Hallows’Day.

Halloween: storia e significato della festa in inglese


HALLOWEEN: ORIGINI

Nei popoli antichi la festa di “Ogni Santi” iniziava al tramonto del 31 Ottobre, chiamando quella sera “All Hallows’ Eve”(eve significa vigilia), ma anche “All Hallows’ Even”(Even significa sera), che poi venne abbreviato in Hallows’ Even, poi Hallow-e’en, per giungere infine all’attuale Halloween.
Ma le origini di Halloween sono molto più remote. Risalgono al tempo degli antichi Celti, infatti questi festeggiavano l’inizio del nuovo anno il 1° novembre, giorno in cui si celebrava la fine della stagione calda e l’inizio della “stagione delle tenebre e del freddo”.
La notte tra il 31 ottobre ed il 1° novembre era il momento più importante di tutto l’anno druidico e per i celti era la celebrazione più rappresentativa di tutto il loro calendario e veniva chiamata la notte di “Samhain”.

Storia di Halloween e significato della festa


HALLOWEEN: STORIA

Infatti tutte le leggende ed i racconti celti sono ambientati proprio in questa notte. Samhain per loro rappresentava il Dio delle Tenebre, e i Celti credevano che nella notte tra il 31 ottobre ed il 1° novembre Samhain chiamasse a se tutti gli spiriti dei morti, e permettesse che il mondo dei morti e delle tenebre si unisse a quello degli esseri viventi.
Alcune leggende narrano che i celti bruciassero quelli che ritenevano”posseduti” per allontanare gli spiriti maligni. Infatti questi ultimi potevano assumere  forme differenti, anche di animali di cui la più malvagia era quella del gatto.
L’usanza moderna di travestirsi nella notte di Halloween nasce dalla tradizione celtica di festeggiare i sacrifici della notte del 31 Ottobre, indossando le pelli degli animali uccisi per spaventare gli spiriti maligni.
Nella tradizione celtica esistevano anche le Fate, dalle cui leggende possiamo constatare che nella notte del 31 Ottobre erano solite fare alcuni “SCHERZETTI”agli umani, che consistevano nel guidarli alle “colline delle FATE” dove vi rimanevano intrappolati per sempre; quindi i Celti avevano l’usanza di offrire loro cibo e latte, lasciandoli sull’entrata delle loro case.
Un’altra origine del detto “TRICK OR TREAT” (dolcetto o scherzetto) risale al periodo del cristianesimo, infatti si dice che i cristiani, che si incamminavano da un paese all’altro, elemosinavano alla gente del posto un pezzo di pane ed in cambio promettevano di recitare delle preghiere per i loro cari defunti, cosi aiutandola a raggiungere il paradiso.