Tema sul gioco d'azzardo patologico

Appunto inviato da tizy000xd Voto 6

Tema argomentativo sul gioco d'azzardo patologico, con tesi, elementi a sostegno della tesi, antitesi e confutazione dell'antitesi (2 pagine formato docx)

TEMA SUL GIOCO D'AZZARDO PATOLOGICO

Tema argomentativo: il gioco d'azzardo patologico. Era il 2009 quando lo crisi economica scoppiò negli Stati Uniti e si propagò in tutto il mondo.
La maggior parte delle persone subì dei danni, perse quantità enormi di denaro investito, il lavoro o la casa.
Uno degli aspetti più trascurati di questi momenti difficili, è stato la reazione della gente.
Per trovare la chiave risolutiva ai propri problemi, c’è stato chi ha cominciato a lavorare più ore e a badare maggiormente alle spese, chi ha dovuto chiudere le loro attività e licenziare decine di dipendenti. Ci sono poi da ricordare coloro che, non vedendo nessuna via d’uscita, hanno tentato il suicidio, e altri ancora che si sono “buttati” alla ricerca della fortuna, iniziando a giocare d’azzardo.

Il gioco d'azzardo: tesina maturità

 

LA DIPENDENZA DAL GIOCO D'AZZARDO

In questi anni infatti si è verificato un notevole aumento dei giocatori,facendo crescere così anche il numero di quelli patologici.
Fare talvolta qualche giocata è da sempre un’abitudine degli italiani, che però , spinti dalla numerosa propaganda e da una situazione economica instabile, si ritrovano a giocare più di frequente potendo diventarne così dipendenti. Il solo pensare di poter vincere somme astronomiche grattando semplicemente una schedina o scommettendo su una corsa che dura pochi minuti, invoglia la giocata, e di conseguenza vengono spesi anche denaro guadagnato a fatica.
La giornalista Silvia Fabbri scrisse in un commento a un articolo : “ Col gioco d’azzardo, l’unico modo per vincere è tenersi i soldi. Perché vince sempre il banco, non il giocatore”

Influenze e conseguenze del gioco d'azzardo: tema svolto

 

TEMA SUL GIOCO D'AZZARDO TRA I GIOVANI

Condivido pienamente questa frase; con questo non intendo che giocare qualche volta un gratta e vinci sia un sacrilegio. È importante che tutti sappiano della scarsissima possibilità di vincita e ciò che può provocare la dipendenza dal gioco. Ci sono famiglie rovinate dal gioco d’azzardo, che diventa una malattia e come tale va curata. Inoltre, alcuni familiari delle “vittime” sostengono che oltre ad aver avuto gravi perdite economiche, hanno addirittura “perso“ la persona stessa. Questo tipo di dipendenza patologica, infatti, provoca addirittura dei cambiamenti di personalità all’interno del giocatore. Sapendo questo, penso che chiunque  dovrebbe fare attenzione, anche se non spende mai grandi somme.
Troppa gente purtroppo gioca regolarmente d’azzardo credendo di avere la situazione perfettamente sotto controllo, dicendo che solo i “deboli” cadono nella dipendenza.
Fatti già accaduti ci dimostrano il contrario. Parecchie persone, nonostante fossero convinte di poter smettere di giocare senza problemi, si sono ritrovate in seria difficoltà  al momento di farlo per davvero. Il gioco d’azzardo è in tutti i sensi una malattia che può colpire anche chi gioca occasionalmente.
Purtroppo non si coglie il pericolo di innescare un meccanismo capace di rovinare parecchie persone.