Tema su Gabriele d'Annunzio

Appunto inviato da misslucry91 Voto 5

le opere principali di Gabriele d'Annunzio, diversificazione e breve descrizione delle sue opere letterarie. Tema su Gabriele d'Annunzio (2 pagine formato docx)

TEMA SU GABRIELE D'ANNUNZIO

Tema. Le opere principali di Gabriele D’Annunzio. Nella sua diversificata operosità di scrittore e di intellettuale, Gabriele D’Annunzio si concesse anche a scrivere opere teatrali, elaborando molteplici opere drammatiche, tra le quali si possono ricordare, soprattutto le due più note del poeta: “Francesca da Rimini” e la “Figlia di Iorio”.    
Francesca da Rimini” rappresenta una tragedia in versi, vivacizzata da una caratteristica capacità letteraria, che si realizza all’interno del  gusto estetizzante di una perfezionata accuratezza stilistica quali ad esempio l’impiego di vocaboli insoliti ed inconsueti e al tempo stesso, l’uso di una analisi delle più raffinate manifestazioni letterarie.    
Tale tragedia racconta di un lussuoso componimento in cui Gabriele D’Annunzio rammenta ed evoca l’esistenza e gli avvenimenti avvenuti nel Duecento ed espone in questo scenario la predestinata avventura amorosa, che tenne coinvolti fino alla morte i due cognati dal nome appunto di Francesca e Paolo Malatesta. Francesca era dolce figlia di Guido da Polenta.
La figlia di Iorio” rappresenta una tragedia di tipo pastorale in versi, vivacizzata da una semplice composizione lirica poiché all’interno sono presenti miti e leggende legate a pastori della regione italiana dell’Abruzzo e da descrizioni dettagliate e minuziose di campi e paesaggi.    
Essa è un’opera letteraria importante per l’autore poiché in essa riferisce le avventure dell’esistenza di Mila di Codra, ovvero la protagonista, la figlia di Iorio, che viene liberata da un giovane pastore.    

Tema su d'Annunzio


TEMA SVOLTO SU GABRIELE D'ANNUNZIO

Il ragazzo viene rapito dall’amore per la giovane protagonista e per amore assassina il padre. Successivamente egli viene condannato a morte per questo fatto ma la giovane protagonista salva il suo amato e si assume lei la colpa di questo orrendo gesto commesso dal giovane Aligi. Tra altre opere teatrali notevoli di Gabriele D’annunzio ricordiamo “La città morta”, “La Gioconda”, “La Gloria”, “La Fedra”, “La nave”.        
All’interno delle opere letterarie teatrali del poeta italiano si fa riferimento al suo mito per il superuomo che contraddistingue il suo pensiero e le sue opere, i propri ideali politici. Lo stampo del poeta lo si può notare anche all’interno delle sue opere teatrali in quanto emergono continuamente i suoi pensieri che contraddistinguono la sua esistenza. Il mito del superuomo contraddistingue ed è un tema largamente ed ampiamente affrontato dall’autore, sia nelle opere teatrali che nei suoi romanzi più conosciuti e famosi.    

Tema su Gabriele d'Annunzio e il Decadentismo


GABRIELE D'ANNUNZIO OPERE

Nell’opera tragica “La Fedra”, D’Annunzio rammenta ed esalta la passione amorosa di Fedra con il figliastro Ippolito. Una particolare ed importante opera letteraria del poeta è sicuramente “Più che l’amore” una tragedia che si svolge nella città di Roma e che vede come personaggio principale un uomo di nome Corrado Brando, che assassina senza alcun rammarico uno strozzino per raggiungere i mezzi fondamentali ed indispensabili ad una missione in Africa, provando successivamente di proteggere anche al piombare della polizia, venuta per fermarlo. Queste opere teatrali sono sempre delle tragedie ambientate o in Italia o nelle città della Grecia come ad esempio Atene.

Decadentismo e D'Annunzio: tema svolto